TDR C11, TOSCANA-BASILICATA 2-0. UNDER 15 FUORI DAL TORNEO

15.04.2019 14:00 di Redazione TuttoPotenza Twitter:    Vedi letture
Fonte: FIGC Basilicata
TDR C11, TOSCANA-BASILICATA 2-0. UNDER 15 FUORI DAL TORNEO

TOSCANA – BASILICATA 2 – 0

 

RETI: 12’ pt Sulli (T), 35’ st Leoncini (T)

 

TOSCANA: Billi; Ammendola, Bardi, Leoncini, Bartolozzi (1’ st Bigozzi), Lotti (1’ st Vignozzi), Nocentini ( 27’ st Di Vita), Ramu, Salliu, Schiavone, Sebastiano. A disposizione: Bruni, Cecilia, Ciotola, Ongaro, Quilici, Ungheria. All. Chiti.

 

BASILICATA: Santarsiero; Sabia, Faraula, Buglione (3’ st Carlucci), Cotugno (15’ st Cantisani), Rotunno, Casalaspro (14’ st Corbo), Grimolizzi (7’st Discianni) Giardinetti, Buchicchio, Misuriello (23’ st Lepore). A disposizione: Uva, Genzano, Santoro. All. Giuzio.

 

ARBITRO: Sig. Venturini sez. di Ostia.

 

NOTE: Ammoniti: Salliu (T), Sebastiano (T), Faraula (B), Giardinetti (B), Bigozzi (T), Lepore (B).

 

FRASCATI (RM) – Terza gara al 58^ Torneo delle Regioni per Toscana e Basilicata, che all’VIII Settembre di Frascati chiudono il proprio girone, con i ragazzi di Giuzio che, ancora non condannati dalla matematica, sperano in una vittoria e in una serie di combinazioni sugli altri campi per acciuffare una miracolosa qualificazione.

 

Mentre i lucani rimpiangono per risultati non positivi nonostante buone prestazioni, ha tutt’ altro umore la Toscana forte di sei punti in classifica e con la testa già ai quarti di finale.

 

I ragazzi di Giuzio avvertono però l’importanza del match e appaiono più contratti rispetto alle esibizioni precedenti così la Toscana finisce per giocare un primo tempo migliore. Al 10’ Bartolozzi prova il tiro a giro sul palo lungo, sfiorando i legni della porta difesa da Santarsiero. Al 12’ gli Under 15 di Chiti trovano il vantaggio: Salliu si destreggia sulla sinistra e trova l’angolo giusto per l’1-0.

 

La Basilicata si vede sul finire della prima frazione con una bella punizione dal limite di Cotugno che fa la barba al palo con Billi immobile.

 

Nella ripresa è tutt’altra gara; dopo una bella parata di Santarsiero su Leoncini, i lucani prendono campo, sfiorano il goal con Giardinetti sugli sviluppi di una palla inattiva e hanno una ghiotta occasione al 26’ quando la difesa toscana si addormenta e concede un calcio di rigore che lo stesso capitan Giardinetti si incarica di battere, ma la conclusione finisce alta.

 

Ci riprova poco dopo Buchicchio dalla distanza, ma la porta di Billi resta inviolata. Prima del triplice fischio su una ripartenza della Rappresentativa Toscana arriva la zampata di Leoncini che anticipa tutti e sancisce il definitivo 2-0.

 

Under 15 Basilicata, dunque, eliminata dal Torneo delle Regioni, nonostante tre prestazioni arcigne che lasciano l’amarezza per alcuni episodi sfortunati che non hanno sorriso alla Rappresentativa di Giuzio, che avrebbe meritato qualche soddisfazione in più.

 

DICHIARAZIONE POST GARA CT LEONARDO GIUZIO

 

A fine gara abbiamo raccolto il parere del Commissario Tecnico della Rappresentativa Regionale Under 15 Leonardo Giuzio: “Parlando della gara, posso dire che sicuramente nel primo tempo siamo mancati, sbagliando cose che abitualmente facciamo in maniera diversa. Nell’intervallo ci siamo parlati e riorganizzati, mettendo sotto una Rappresentativa quotata come quella della Toscana. Peccato essere usciti con una sconfitta da questa partita, ma ringrazio ancora una volta i ragazzi che hanno messo tutto in campo. Sono contento per la tenuta fisica che, nonostante fossimo alla terza gara, ci ha visto andare in crescendo nel secondo tempo. I dettagli in una competizione come questa sono determinanti e, purtroppo, in queste tre giornate la fortuna non è stata dalla nostra parte. Spero che i miei abbiano imparato da questo Torneo di dover avere la consapevolezza che possono giocare ad armi pari con qualsiasi avversario e che dovranno alzare sempre l’asticella per andare alla ricerca delle soddisfazioni. Sono davvero fiero di loro perché hanno saputo interpretare e realizzare tutto quello che abbiamo provato in questi mesi di preparazione e resto convinto che la loro crescita passa anche per esperienze come questa che, nonostante un’eliminazione, non deve assolutamente cancellare quanto di buono fatto”.