Il Messina sogna in grande...

11.09.2018 21:46 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 1096 volte
Fonte: Messinasportiva.it
Il Messina sogna in grande...

Sono il francese Gael Genevier e il bolognese Massimo Loviso i nuovi obiettivi di mercato dell’ACR Messina (Serie D Girone I). All’indomani della sofferta vittoria nella stracittadina con il Città di Messina, che ha evidenziato pregi e difetti dell’organico giallorosso, la dirigenza è evidentemente ancora più cosciente che se difesa e attacco danno già adeguate garanzie, con almeno sei elementi che vantano esperienze in categorie superiori, è necessario invece assicurarsi alternative di grandi qualità in mezzo.

Radio-mercato affianca ai peloritani il 36enne transalpino, l’anno scorso titolare inamovibile in C nella Reggiana. Una sostanziosa offerta è già stata avanzata al suo procuratore. Il direttore sportivo Adriano Polenta cerca un centrocampista che possa garantire anche maggiore dinamismo al reparto. Ecco perché si è affievolita la pista che portava all’argentino Lucas Correa, in uscita dal Mantova.

Ha lasciato la Sicilia e non sarà più presente alla ripresa della preparazione neppure il connazionale Alan Cristian Arario, altro elemento d’indiscussa qualità ma la società sembra intenzionata a compiere un consistente sacrificio economico soltanto per un atleta funzionale al gioco di Pietro Infantino.

L’uomo giusto per il reparto nevralgico potrebbe essere quindi Genevier, che in Italia esordì in A con il Perugia nella lontana stagione 2003-2004. Poi ben 350 apparizioni tra B e C, con l’esperienza siciliana di Acireale ad inizio carriera. Particolarmente significativo il biennio in B a Pisa, con quasi 70 gettoni e 8 reti, propedeutico al fugace ritorno in A a Siena. In grado di agire sia da mediano, davanti alla difesa, che da vero e proprio perno centrale, potrebbe ispirare al meglio il tridente offensivo composto da Petrilli, subito decisivo, Gambino e Rabbeni, già a segno nel turno precedente di Coppa con l’Igea Virtus.

Profilo simile quello di Loviso, 34enne che vanta persino 60 apparizioni e tre reti a inizio carriera in A, con le maglie di Bologna e Livorno. La prima marcatura nel 2004, con i felsinei, proprio contro il Messina, nel 2007 andò a segno invece contro l’Inter di Ibrahimovic. Poi tanta B e C, con 350 gare complessive e oltre trenta centri. L’anno scorso ha conquistato la promozione tra i cadetti con il Cosenza, firmando anche due reti in una ventina di gare, la metà delle quali disputate da titolare. Due elementi insomma che potrebbero peraltro compensare l’inesperienza di un reparto che per volere dell’ex allenatore dell’Acireale sarà spesso infoltito di under, come Bossa e Biondi.

Sia il 34enne originario di Bentivoglio che Genevier non sono mai scesi in carriera tra i Dilettanti, a conferma del peso delle operazioni abbozzate da Polenta, che soltanto in seguito alla firma di un centrocampista definirà l’arrivo di un altro attaccante esterno over, che potrebbe essere un nome nuovo rispetto a quelli filtrati in queste settimane, ovvero Giovanni Cavallaro e Pietro Arcidiacono.

Previsto infine l’ingaggio di due under, classe 2000. Tramontata la possibilità di tesserare Angelo Brunetti, difensore che non si è svincolato dalla Sicula Leonzio, non è più possibile pescare nei vivai professionistici, dal momento che la relativa finestra si è chiusa a fine agosto. Motivo per il quale i rinforzi che completeranno il reparto juniores saranno individuati tra i Dilettanti.