E pensare che  a Rende ebbe iniziò il “nuovo corso”, targato  mister Raffaele. Era il 14 ottobre dell’anno passato. Queste sono le casualità e coincidenze strane del calcio.  In campionato i risultati sono stati favorevoli ai rossoblù, con una vittoria in Calabria (0a2)e un pareggio , (0a0) , in casa. Un dato interessante: dopo la partita di ritorno, i rossoblù erano situati in decima posizione,  mentre il Rende in nona.

Ora le due squadre si ritrovano al Viviani, per una partita “secca”, quale 1^ fase dei playoff,  per accedere alle fasi nazionali, che potrebbe portare  al salto di categoria.

Il Potenza, che ha il favore del fattore campo, ha anche la possibilità di due risultati su tre. Anche il pareggio potrebbe essere ben accetto. Chi supera questo turno, dovrà già scendere in campo mercoledì prossimo 15.

Ancora assenti, nella squadra di mister Raffaele, Coccia e França, in panchina solo ad onor di firma, che si stanno riprendendo da  fastidiosi  infortuni, oltre a Murano che ha evidenziato problemi muscolari. La giornata piovosa non consente di conseguire  il “tutto esaurito, anche se la cornice di pubblico, con una ventina di tifosi calabresi, oltre ai 3300 potentini, comunque,  non è di secondo piano.

L’incontro termina col punteggio di 0a0. Mole le occasioni avute dal Potenza e non sfruttate.  Nel primo tempo, con conclusioni, poco fortunate di Ricci, Guaita , Emerson su punizione, oltre ad Giosa. Nella seconda frazione due occasionissime non sfruttate adeguatamente da Genchi, e poi Lescano, Piccinni, appena subentrato. A Giuseppe Genchi è mancato il gol, ma ha offerto un'ottima prova, a testimoniare che è il sostituto naturale di França.

Predominio assoluto dei padroni di casa che hanno denotato oltre alle occasioni avute,  una proprietà di palleggio nettamente superiore all’avversari.

Nessun tiro in porta per il Rende, nonostante nella seconda parte della gara abbia potenziato l’attacco con diversi giocatori di ruolo offensivo.

Per il Rende, comunque, una prova soddisfacente dei tanti giocatori under, oggi schierati da mister Modesto, a dimostrazione che la società calabrese  adotta, sapientemente, la politica dei giovani.

Il Potenza supera il primo turno di questi difficoltosi playoff  e mercoledì , al Viviani,  affronterà la Virtus Francavilla , che si è imposta sulla Casertana.

Mister Raffaele soddisfatto della prestazione dei suoi giocatori, anche se col rammarico di non aver  finalizzato al meglio,  è sempre più convinto che questa,  unitamente a quella di mercoledì,  possono essere considerate  le gare più difficoltose di questi spareggi promozione. Due soli giorni a disposizione, per recuperare energie sia fisiche che mentali.

Per mister Modesto il compiacimento di aver schierato tanti giovani di belle speranze e di non aver comunque subito alcun gol dal Potenza, squadra da lui definita “forte e organizzata”.

Domani,  dovrebbe essere definito l’orario del secondo turno, che si spera  sia 20.30,   considerato che trattasi di giorno feriale, e permettere, quindi,  a tutti coloro che lavorano, negli orari pomeridiani, di poter essere presenti, senza difficoltà .

Lo sguardo Rossoblù, è già rivolto al 15 maggio.

 

 

Sezione: Editoriale / Data: Lun 13 Maggio 2019 alle 00:01
Autore: Giuseppe Rita
Vedi letture
Print