Il Potenza gioca un'ottima partita davanti al pubblico di casa dominando nettamente un Catania non irresistibile e sotto tono, apparso svuotato dopo le prime due vittorie di inizio campionato. La formazione di mister Raffaele però non ha reso vita facile agli etnei, ritmi elevati e numerose azioni nel primo tempo dove si contano dodici occasioni, il primo gol arriva da calcio d'angolo guadagnato da Murano, a metterci la testa è Giosa che trova la seconda rete rossoblu ed entrambe contro il Catania, il raddoppio arriva invece da Antonino Isgrò, un giovanotto di 33 anni al suo primo anno tra i professionisti che ha trovato anche la prima marcatura, tanta emozione non solo dopo il gol (dedicato al figlio) ma anche in sala stampa dove era visibilmente emozionato e con le lacrime agli occhi ascoltando i complimenti del presidente Caiata.

Benissimo anche il Picerno che trova una preziosissima vittoria esterna al Rocchi di Viterbo contro la Viterbese che prima di ieri pomeriggio era in testa alla classifica insieme a Catania e Ternana (ora ci sono solo le fere a quota 9). Doppio vantaggio melandrino in pochi minuti con Caidi al 25' e Santaniello al 31' che lasciano a bocca aperta gli avversari, nella ripresa la Viterbese tenta di rientrare dallo svantaggio ma riesce solo a dimezzare il risultato con la rete di Tounkara al 57'.

Le lucane adesso si trovano in una buona posizione di classifica, il Picerno a quota sette punti (due vittorie ed un pareggio) ed il Potenza a quota sei punti, nel prossimo turno il Picerno ospita l'Avellino al Viviani mentre il Potenza sarà di scena a Bisceglie.

Sal.Co.

Sezione: Editoriale / Data: Lun 9 Settembre 2019 alle 21:00
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print