Eccomi a  commentare la 17^ giornata di questo specifico campionato di serie C, caratterizzato dall’inattesa sconfitta esterna  del Potenza che vanifica, almeno momentaneamente,  la possibilità di scalare posizioni,  nella classifica generale.  Il risultato di 1a0 a favore della Viterbese  interrompe la continuità dei risultati positivi, sia parziali che totali,  di mister Giuseppe Raffaele.

L’errore di Ioime, anche se a malincuore,  ci può stare considerando gli altri prodigiosi interventi effettuati dal  pipelet rossoblù, nel corso della gara. Dispiace che capiti proprio a lui, vero e proprio baluardo, in più di qualche occasione.Il gol vincente laziale al 56’ con Baldassin , bravo e rapido ad approfittare di una corta respinta del portiere lucano, dopo un tiro dalla distanza di Vandeputte. A dirla tutta,  il Potenza ha disputato, probabilmente,  la peggiore partita della stagione, pensando soprattutto alla recente ottima performance, contro la big Trapani.   Starà al tecnico  trovare il motivo di detta prestazione che, solo con un eufemismo, definisco incolore. La squadra, in formazione “sperimentale”, è parsa spaesata e soccombente in tutte le fasi , tranne forse quando le motivazioni per riagguantare il risultato, hanno consentito di avanzare il baricentro di qualche metro. Nota dolente: poche conclusioni a rete; se non si tira in porta non c’è neanche la speranza e la possibilità di segnare! L’essere poco propositivo ha portato i rossoblù   a subire pericolose incursioni avversarie. Probabilmente ha pesato la stanchezza delle tre gare disputate in otto giorni rispetto alla freschezza viterbese.

Purtroppo la partita di ieri ha evidenziato che la squadra senza Carlos França non riesce ad esprimersi al meglio. Sia nei cross che vede il paulista pronto ad intervenire, molto spesso con successo, e sia senza palla col bomber che riesce, col suo pressing e col suo “nome” a far “salire” la squadra,  opportunamente. E poi l’assenza del “faro”  Ciccio Dettori a centrocampo, si nota tanto, quando manca!    La risposta, se la sconfitta possa essere stata solo un episodio occasionale ovvero  un campanello d’allarme, da tener presente,   si avrà col responso delle  prossime tre partite prima della fine di dicembre. Casertana in casa, Vibonese in trasferta e Catanzaro al Viviani per definire la strategia  del mercato invernale calciatori, previsto per l’inizio dell’anno nuovo.

Continuare ad investire e a rafforzarsi in qualità e quantità per inseguire l’obiettivo playoff, che sembra alla portata,  oppure  rassegnarsi alla disputa di  un campionato “sbiadito”? Ecco il quesito!

Vincere la prossima gara interna per far pesare il piatto della bilancia dalla parte giusta.

Questa è la “mission” dietro l’angolo!

 

Foto:di Michele RITA, “I circa 200 supporters, al seguito dei  rossoblù”

Sezione: Editoriale / Data: Lun 17 Dicembre 2018 alle 00:00
Autore: Giuseppe Rita
Vedi letture
Print