Eccoci al secondo turno dei playoff. Al Viviani si affrontano il Potenza e la Virtus Francavilla, in una partita “secca”. Chi vince approda alla fase nazionale; per i rossoblù, meglio piazzati nella regular season può anche bastare il pareggio, con qualsiasi punteggio.

Ambedue le compagini hanno effettuato un girone di ritorno ad alto livello, con gli scontri diretti  favorevoli ai potentini, che hanno conseguito la vittoria in casa (3-1) e il pareggio in trasferta (0-0). Per gli avversari dei leoni i calciatori da temere sono  Anthony Partipilo e Manuel Sarao, attaccanti esperti e di qualità,  autori  di prestazioni importanti e spesso decisive.  

Ancora una volta,  il 12esimo, vociante e cantante,  potrà fare la differenza a favore dei padroni di casa.

Con una temperatura fredda , pioggia ad intermittenza,  non confacente alla stagione primaverile, si registra   il fischio d’inizio della gara.

Padronanza biancoazzurro nella prima parte della gara, solo con predominio territoriale con Sarao che di testa impegna Ioime. Sugli scudi il portiere potentino con altre decisive parate. Al 27’ su una incursione sulla destra di Guaita, con cros rasoterra,  nasce l’autorete di Tiritiello,  pressato da Genchi. Partipilo in un paio di occasioni si rende pericoloso.

Ad inizio ripresa ancora interventi decisivi del pipelet rossoblù, col raddoppio al minuto 67 con Picccini bravo a farsi trovare pronto, di testa ,su un angolo calciato da Emerson. Partita in discesa per i leoni che trovano il tris su giusto rigore per atterramento di Guaita. Calcia dal dischetto Lescano che insacca centralmente . La Virtus, sul finale all’87’,  trova il gol, per accorciare le distanze, con un bel diagonale di Puntoriere. Finale 3a1 per il Potenza.

Ioime e Piccinni, su tutti,  hanno offerto una prova eccezionale,  senza sbavature.

Soddisfazione, a fine partita,  del mister Raffaele per la prova dei suoi ragazzi e anche mister Trocini , nonostante la sconfitta , ha apprezzato la prova dei suoi.

A questo punto nessun obiettivo può  essere precluso ai rossoblù. All’orizzonte  si intravedono ancora soddisfazioni, con esiti,  al momento,  imprevedibili e certamente  impensabili, fino a qualche mese fa.

Domani col sorteggio si saprà quale sarà l’avversario da  affrontare, già domenica prossima 19 c.m., presumibilmente sul campo amico.

Sezione: Editoriale / Data: Gio 16 Maggio 2019 alle 00:37
Autore: Giuseppe Rita
Vedi letture
Print