POTENZA: SCONFITTO, CON PUNTEGGIO PESANTE !

31.12.2018 00:00 di Giuseppe Rita  articolo letto 913 volte
POTENZA: SCONFITTO, CON PUNTEGGIO PESANTE !

In attesa del periodo della pausa invernale,  con la sospensione dei campionati,  che permetterà,  a tutte le squadre,  di effettuare il “richiamo di preparazione” onde poter mettere quel “carburante” nei muscoli dei giocatori. Al Viviani si disputa  l’importante match della ventesima giornata, prima del girone di ritorno.

La squadra lucana per cercare di “vendicare” la sconfitta rimediata all’andata , mentre i calabresi in cerca di riscatto dopo la sconfitta di sette giorni fa a Trapani.

L’incontro  fra due Società blasonate ed ambedue in cerca del “risultato” per  dare credito al   tipo di torneo che intendono recitare, termina col risultato di  1 a5 a favore del Catanzaro.Il Potenza scivola al 10^ posto, ancora utile per il suo obiettivo! E’ stata indetta la seconda giornata rossoblù. Anche la cornice di pubblico è quella delle grandi occasioni, con circa di 4.200 spettatori complessivi, dei quali 250 provenienti dalla Calabria. Per quanto visto in campo il successo giallorosso   appare legittimo. Sul piatto della bilancia vanno messi la prestazione ordinata ed “esperta” del Catanzaro, agevolata nelle realizzazioni da disattenzioni difensive  e dalla “poca corsa” dei potentini. I gol: al minuto 9 il Catanzaro è già in vantaggio con Eklu , bravo ad indirizzare dalla distanza un tiro preciso e potente che si insacca al’incrocio dei pali alla sinistra di Ioime. Due minuti dopo all’11’ è raddoppio con rete di Maita, che approfitta di un disimpegno errato delle difesa rossoblù.

Al 36’ fallo inutile e pericoloso di Eklu  con conseguente espulsione del nr 16 calabrese. Nonostante la inferiorità  numerica il Catanzaro triplica al 44’ con Fishnaller, che supera il portiere rossoblù in uscita. Secondo tempo , ancora di marca calabrese nonostante i tentativi del Potenza che si sbilancia , lasciando spazi agli avversari. Il quarto gol al 60’ su calcio di rigore di D’ursi, atterrato dal portiere lucano. Al 67’ ancora D’ursi che s’invola sulla sinistra trafiggendo Ioime. Un minuto dopo è Di Somma a siglare la rete della bandiera con un colpo di testa susseguente ad una punizione calciata da Emerson. Il Catanzaro ha dominato la gara sul piano sia fisico che tecnico. Per il Potenza passi indietro rispetto alla pregevole prestazione contro la Casertana. Probabilmente la tenuta fisico-atletica non è soddisfacente e non permette la disputa di tre partite in otto giorni. L’anagrafe dei giocatori, probabilmente, ha pesato. E poi cross e solo cross, prevedibilità,   poche verticalizzazioni e tiri “da fuori”. Dopo due anni il Viviani è violato.

“Le scuse per la brutta sconfitta”del Presidente Caiata, che  appaiono sincere,  denotano voglia di riscatto e di pronta riscossa, quando chiosa “Il Potenza tornerà ad essere competitivo”!

Ora il campionato si ferma e riprenderà i 20 gennaio, con probabili innesti in molte  compagini che opereranno nel calcio mercato che inizierà il 3 gennaio prossimo.

Alla ripresa del torneo ci sarà la non agevole  trasferta a Monopoli.

Agli  attenti e affezionati lettori Auguro un proficuo 2019.

BUON ANNO!