TERMINA L’IMBATTIBIITA, CHE DURAVA DALL’INIZIO DELL’ANNO!

15.04.2019 00:01 di Giuseppe Rita   Vedi letture
TERMINA L’IMBATTIBIITA, CHE DURAVA DALL’INIZIO DELL’ANNO!

All’andata fini per 1 a 1, con tante recriminazioni da parte della presidenza potentina.  Oggi in quest’ultima trasferta in Sicilia e penultima gara lontana dal Viviani, della regular season,  i rossoblù affrontano la seconda forza del torneo.

Ambedue le compagini si affrontano  con l’obiettivo di consolidare le loro posizioni di classifica, ovvero seconda e quinta nella graduatoria generale.

Il Trapani è reduce dalla dolorosa sconfitta interna,  nella semifinale di Coppa Italia di mercoledì , ad opera della Viterbese (1-2), mentre i leoni hanno effettuato un’intera  settimana di preparazione , con la spinta entusiastica data dalla eccezionale prestazione di domenica scorsa , sul  campo amico, contro la Cavese.

Il risultato finale premia la squadra siciliana che si aggiudica la gara col punteggio di 2a1. I gol ; al 58’ Aloi , con un tiro preciso e potente all’incrocio dei pali alla destra dell’incolpevole Breza,  dopo un disimpegno difensivo di testa, non perfetto.

Il raddoppio al 68’ con Evacuo bravo ad intervenire su una palla non trattenuta dal portiere rossoblù. Dieci minuti di blackout! Dopo alcuni cambi effettuati da mister Raffaele il Potenza accorcia le distanze con Marco Piccinni (in foto), appena  subentrato,   bravo ad indirizzare alla destra del portiere trapanese dal limite dell’area. Il Potenza cerca di offendere per raggiungere la parità,  ma non riesce ad essere particolarmente efficace anche con il gioco ostruzionistico dell’avversario.

Comunque i rossoblù non sono parsi particolarmente propositivi e  certamente non hanno replicato la prestazione ottimale  di sette giorni fa; perdono l’imbattibilità dopo tredici turni e anche se mantengono ancora il quinto posto vedono la posizione insidiata da altre compagini.

Sabato ospita la Viterbese con lo scopo di cogliere un successo prezioso per la classifica e per infondere morale,  per le ulteriori due gare che mancano al termine della sessione regolare.

Dopo la squadra laziale i leoni  andanno a Caserta e  “chiuderanno” con la Vibonese al Viviani.

Il Potenza, ed è un aspetto certamente positivo,  sarà artefice del proprio destino , senza dover dipendere da risultati di altri antagonisti e concorrenti.

La tenuta atletica e la preparazione fisica sarà da ora in avanti, compresa la fase dei playoff,  determinante. Con i primi caldi ci sarà il responso definitivo ed inappellabile,    dal terreno di gioco!

A questo punto mantenere la posizione attualmente occupata deve essere l’obiettivo da cogliere da qui alla fine.

E per raggiungerlo ci sarà bisogno, già dal prossimo turno interno ,  della massiccia partecipazione del calore dei supporters rossoblù. Che si prenda spunto dai circa settanta tifosi che con vessilli, sciarpe e bandiere rossoblù hanno esaltato la città capoluogo della Basilicata, anche nella parte estrema della Sicilia . Onore a Loro.

E poi ai playoff sarà un’altra storia…,

che vi racconteremo!