Il Potenza ha vissuto una settimana ricca di impegni, tre match condensati in otto giorni, da domenica a domenica, e dai quali sono venuti fuori sei punti in campionato più il passaggio del turno in Coppa Italia Serie C ai danni del Rende. Per quanto riguarda il campionato il Potenza ha messo al tappeto la Viterbese con un rotondo 3-0 e nel pomeriggio di ieri il Teramo con una rete nei minuti di recupero di Sebastiano Longo.

Queste due vittorie, a cui si unisce la vittoria del Bari per 2-0 ai danni della Ternana, portano il Potenza in testa alla classifica del girone C!

Un risultato fantastico per la formazione rossoblu di mister Giuseppe Raffaele e del presidente Caiata che in conferenza stampa si sono presentati insieme, quasi abbracciati, sorridenti per il fantastico percorso cominciato insieme un anno fa, l'8 ottobre 2018 quando Raffaele subentrò a Ragno sedendo per la prima volta su una panchina di un club professionistico il 13 ottobre 2018, Rende-Potenza 0-2, ieri esattamente un anno dopo, il Potenza si ritrova in testa alla classifica.

Il titolo scelto per questo editoriale riprende il film del 2003 che vedeva come protagonista Jim Carrey insieme a Morgan Freeman e Jennifer Aniston, vi chiederete quale sia il nesso. Da ieri il Potenza è in testa alla classifica del girone C e per almeno una settimana potrà guardare dall'alto le altre diciannove compagini del girone, tra queste Ternana, Reggina, Catanzaro, Catania, formazioni costruite con ambizioni di altissima classifica e che, insieme al Teramo che naviga però nella zona playout, hanno speso molto di più in termini economici rispetto al Potenza.

Il risultato che il Potenza ha ottenuto ieri non è definitivo ed è solo l'inizio concreto di un'avventura iniziata poco più di due anni fa, precisamente dall'agosto 2017 quando il presidente Salvatore Caiata insieme a Maurizio Fontana e Antonio Iovino presero in mano e per mano il Potenza, un Potenza praticamente a terra per dirla con eufemismo, passo dopo passo, con amministrazione scrupolosa e attenta si è arrivati a questo traguardo più che risultato, perchè il campionato e la stagione sono ancora lunghi e c'è ancora tanta strada da fare.

Almeno per questa settimana il Potenza sarà al centro dell'attenzione, una situazione che però non deve distrarre nessuno, piuttosto il sodalizio rossoblu deve concentrarsi ancora di più per continuare a lavorare in vista dei prossimi impegni, il calendario regalerà un altro trittico pazzesco, la prova del nove come si suol dire, come i nove punti che il Potenza vuole incassare per continuare in questo sogno fantastico.

Attenzione però, questo non è un sogno ma una realtà bellissima, quindi anche chi ha a cuore le sorti del leone rampante deve mantenere i piedi per terra e lasciar lavorare la società, cosa fare allora? Niente, lasciare tranquilli giocatori, staff e dirigenza e farli lavorare serenamente senza incutere nessun tipo di pressione, anzi, chi vuole può organizzarsi per Catanzaro, poi dopo la trasferta calabrese ci sarà la Cavese al Viviani e sarebbe bello vedere lo Stadio pieno in ogni ordine e grado e sostenere questa bellissima realtà chiamata Potenza.

SalCo

Sezione: Editoriale / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 00:19
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print