Lo sport in libreria. "Storie di uomini e di sfide", la storia di una comunità attraverso la sua squadra di calcio...

30.11.2018 13:37 di Redazione TTP Twitter:   articolo letto 330 volte
Fonte: Vittorio Basentini - Talenti Lucani
Lo sport in libreria. "Storie di uomini e di sfide", la storia di una comunità attraverso la sua squadra di calcio...

Ho molto apprezzato il libro regalatomi recentemente da un mio caro amico  intitolato “Storie di uomini e di sfide”, scritto dal Dott. Domenico Armiento, Ediz. Dibuono-, dottore pediatra di Tolve e Potenza ed appassionato di calcio. E’ un libro di sport che narra la storia dei primi venti anni del calcio a Tolve, un paese della Lucania di un tempo che cambia dal 1966 al 1985. Una storia di calcio che diventa storia di memoria e di mille e tante altre storie.

Debbo dire che il libro mi ha molto colpito, non solo per la semplicità e la spontaneità attraverso le quali sono raccontate le storie, quanto per il modo con cui l’autore è bravo ad inquadrare le vicissitudini della società calcistica del Tolve nell’ambito della vita quotidiana e del contesto del paese, paese del profondo sud della provincia di Potenza che ha subito le trasformazioni del tempo e che, in quel periodo, tendeva man mano a perdere il suo aspetto di paese agricolo per assumere sempre di più quello di una piccola cittadina, attuando progetti vecchi e nuovi di infrastrutture come strade, rete idrica, rete fognante, illuminazione; il tutto in una sorta di reciproca collaborazione fra le forze politiche dell’epoca, in primis fra la DC ed il PSDI, anche se fortissima ed agguerrita era l’opposizione da parte dell’allora Partito Comunista.

Dalla lettura del libro emerge in maniera assoluta la dimensione sociale del calcio di allora, il valore dell’amicizia, il rispetto reciproco delle persone legate alla vita cittadina del paese ed alle vicende sportive, fattori questi che hanno contribuito a far crescere il paese dal punto di vista socio-culturale.

Diversi e stucchevoli sono gli episodi riportati nel libro del Dott. Armiento; tuttavia mi viene subito alla mente l’amarcord della partita del 10 gennaio 1971 fra la Gibo Tolve e l’Avigliano, la cosiddetta “partita del fango”.

Mi ha molto colpito la definizione ” la partita del fango”, perché attraverso tale parola l’autore ha voluto mettere in risalto il sacrificio e la difficoltà di tale gara per le precarie condizioni del terreno di gioco.

Sì, perché il terreno di gioco del “San Rocco” era al limite della praticabilità e, davanti ad un pubblico numeroso, venne disputata una partita memorabile, ovvero si assistette, come riporta l’autore nel suo libro, alla rappresentazione più nobile del calcio dilettantistico, alla partita del fango, dell’orgoglio, con i giocatori che si esaltarono nel nome dello sport. Fu una partita vibrante caratterizzata da sano agonismo. Vinse il Tolve per 1-0 su calcio di rigore segnato dal n.11 Pasquale Saponara. A fine partita i calciatori vennero salutati dal pubblico con un grande e sentito applauso; gli atleti, infatti, lasciarono il campo di gioco visibilmente stanchi, ma soddisfatti, con il viso che era una vera maschera di fango.

Per concludere rappresentiamo che il libro del Dott.Domenico Armiento mette in risalto la dimensione umana e sociale dello sport, inteso come fondamentale momento aggregativo ed educativo, evidenziando, nel contempo, il contesto calcistico nel quale il Tolve calcio, come società e come squadra, per tanto tempo è stato protagonista.

Venendo ai giorni nostri riscontriamo che quest’anno, dopo il ripescaggio della società giallorossa del Presidente Armiento avvenuto in estate da parte della F.I.G.C. Basilicata, la formazione del Tolve sta disputando onorevolmente il campionato di Eccellenza Lucana, che è il massimo campionato regionale, con la speranza che la passione, l’amore per il calcio, il sacrificio economico di un gruppo di veri amici tolvesi, unitamente all’impegno degli atleti e dello staff tecnico, possano far tornare in paese l’entusiasmo di un tempo. Il paese ne ha bisogno, anche la squadra e la società sportiva. Sosteniamo la squadra.