Tutte le manovre di mercato del Potenza...

03.01.2018 15:28 di Manuel Scalese Twitter:   articolo letto 2434 volte
Foto Salvatore.
Foto Salvatore.

Dopo lo sfoltimento della rosa che ha portato alle partenze degli under Lionetti(Virtusvecomp Verona), Bonabitacola(San Severo), Claps(Picerno) e Sinisgalli(Picerno) e gli arrivi del centrocampista Coppola(Nocerina) e quello ormai imminente del '99 Vaccaro(Bari) che si allena già con la squadra, il Potenza si è rituffato a capofitto nel campionato complice l'avvicinamento alla grande sfida di domenica al Viviani contro la Cavese. Ma Caiata e i dirigenti rossoblu mantengono un occhio ben puntato sulle dinamiche impazzite del calciomercato e a riguardo non è da escludere neanche una capatina del presidente negli ultimi giorni di trattative all'Hotel Melià, in via Masaccio, in zona San Siro a Milano, come accaduto ad agosto.

Dopo la conferma in blocco dei tre estremi difensori il Potenza a giorni dovrebbe tesserare il giovane Perilli, svincolatosi dopo il fallimento del Modena. Per quanto riguarda il pacchetto arretrato i rossoblu sono in attesa di ufficializzare il trasferimento del classe '99 Vaccaro con Ragno che così avrà il suo vice-Panico, dato che il prodotto del settore giovanile del Bari ricopre lo stesso ruolo dell'incursore rossoblu. Ma per la difesa piace sempre il centrale del Monopoli Nicola Lanzolla, agli estremi del progetto delle gabbianelle con mister Tangorra. Ma l'arrivo in panchina di Beppe Scienza sembrerebbe aver aumentato le chance del difensore dell' '89 e staremo a vedere se l'ex Gravina si tingerà di rossoblu. A centrocampo come detto è arrivato Coppola a rinforzare la mediana del leone rampante con il reparto offensivo che fin qui è l'unico che non ha fatto registrare rinforzi. Dopo il sogno sfumato di portare il '99 Gassama nel capoluogo, il presidente Caiata resta vigile su possibili occasioni last minute offerte dal mercato dei professionisti. Piace e non poco un esperto attaccante che milita nel girone C di serie C con più di 320 presenze all'attivo, tra le quali oltre 200 tra i professionisti. Ma non è da escludere che possa arrivare anche un giovane prospetto da un importante club di categorie superiori. Il tutto avverrà solo se la società, di comune accordo con lo staff tecnico, riterra opportuno rinforzare ulteriormente una rosa già di per sè competitiva.