Taranto-Picerno, il dg Mitro: "Porte chiuse penalizzano i tifosi". E sul Potenza: "Un plauso a Caiata".

 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 369 volte
Fonte: blunote.it
Taranto-Picerno, il dg Mitro: "Porte chiuse penalizzano i tifosi". E sul Potenza: "Un plauso a Caiata".

A Picerno si vive serenamente il bel momento della formazione di Arleo, come conferma, a Blunote, il dg Enzo Mitro: “Qui, in paese si sta vivendo questo momento con grande entusiasmo. Picerno è un paese di soli 5000 abitanti ed è un gran risultato affrontare importanti realtà economiche con molti più abitanti. Vuol dire che, calcisticamente parlando, si stanno facendo le scelte giuste: questi atleti stanno onorando la maglia e la città. Addirittura, potevamo avere qualche punto in più. Abbiamo ottenuto sei punti in due trasferte: un risultato importante. I ragazzi sono motivati e la società è contenta. Speriamo di proseguire con il Taranto”.

IL TARANTO: “Sono molto dispiaciuto per quello che sta accadendo a Taranto visto che è una realtà che conosco bene. Al di la della loro classifica non sono belle le cose successe a Pomigliano. Gli ionici dispongono in rosa, di calciatori validi come Pera, Aleksic, Miale e Galdean. Inizialmente la davo tra le favorite alla vittoria finale. Conosco bene Michele Cazzarò, che giocava nell’Andria quando io lavoravo in quella società. Era un ottimo calciatore e senza nulla togliere a Cozza è anche un bravo tecnico”.

CAMPO NEUTRO: “Questo fattore non ci fa rilassare: ogni partita dev’essere affrontata con il piglio giusto. Giocare senza tifosi e a campo neutro è una sconfitta che penalizza la gente che avrebbe potuto assistere ad una bella partita”.

FORMAZIONE: “Fortunatamente non avremo ne squalificati e ne infortunati. L’intera rosa è a disposizione di Arleo che abitualmente tiene tutti i suoi calciatori sulle spine fino all’ultimo”.

IL CAMPIONATO: “Il Potenza sta facendo un campionato a se. Domenica c’è il match clou con il Cerignola. So che il “Viviani” sarà esaurito. I biglietti sono già terminati. 5000 spettatori sono la prova della fame di calcio che esiste a Potenza. Un plauso va al presidente Caiata. Nel complesso sarà un campionato in cui ci sarà da lottare fino alla fine”.