Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota del nostro attento e affezionato lettore Antonio Faliero. Un'analisi semplice e diretta...

•••••

L'anno scorso il Potenza calcio ha offerto uno spettacolo più che dignitoso anzi "superlativo", dalla curva alle tribune erano tutti lì ad acclamare la squadra che aveva sfiorato l'impresa del play-off nazionali: oggi quegli stessi tifosi contestano, oggi la gente di Potenza chiede di più o quantomeno di rivivere le stesse emozioni perché merita di più. Quello che sta accadendo è una spia da non sottovalutare, si manca di onestà intellettuale se si legittimano delle prestazioni sotto la media per le quali non si è lottato fino in fondo oppure se si esalta un mercato fatto di scelte impalpabili.

I tifosi potentini, che sono (come tanti) i "clienti" di questo splendido gioco che ha però sempre più la faccia del commercio, del business, della politica, dell'interesse e che sono quelli che macinano chilometri permettendo di rimpinguare le casse societarie, guardano con occhio stanco alla propria squadra e i numeri parlano chiaro al "Viviani": da fortino inespugnabile è divenuto inspiegabilmente il Fort Apache del Kociss di turno.

Quello che ci auguriamo, per cercare di uscire dalle innegabili difficoltà che stiamo attraversando, è che le questioni extra sportive non influiscano più di tanto sulle prestazioni calcistiche (perché sappiamo che esistono e influiscono negativamente) e che le Amministrazioni competenti si affrettino a venire incontro alle iniziative costruttive che parte di questa Città chiede fortemente.

E' ora di svegliarsi!!!! TUTTI!!

Sempre Forza Potenza

Sezione: L'angolo dei tifosi / Data: Gio 20 Febbraio 2020 alle 12:23 / Fonte: Antonio Faliero
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print