Dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, mister Rodolfo Vanoli ha ritrovato il sorriso dopo lo stop di Reggio: "Il passaggio del turno era il primo passo che dovevamo fare. Non era facile dopo la sconfitta di Reggio, ma abbiamo saputo reagire bene. Dobbiamo sempre ringraziare il pubblico che ci spinge oltre le nostre fatiche. Noi siamo già proiettati alla partita del Potenza". Il tecnico si sofferma anche sul modulo utilizzato durante il match contor il Picerno ovvero il 3-5-2: "Non sposo mai un solo schema, studio gli avversari e cerco di mettere i singoli in condizione di essere a disposizione per la squadra. Non abbiamo tempo e questo sistema è immediato nell'apprendimento dei giocatori. Penso che la fase di non possesso la stiamo facendo meglio mentre la costruzione dobbiamo crescere. Ma questo verrà col tempo, col lavoro vedremo un Bisceglie più offensivo. Non mi soffermo mai sui singoli, ma oggi c'è da apprezzare il lavoro degli uruguaiani che si stanno applicando molto in settimana per rendere al meglio la domenica. Quando avremo tutti a disposizione vedremo un Bisceglie più offensivo". Poi in conclusione il pensiero al match casalingo contro il Potenza: "C'è da recuperare le energie, io volevo fare dei cambi prima ma il risultato era sempre in bilico e noi volevamo portare il risultato a tutti costi a casa. Ora sabato valuteremo chi scenderà in campo col Potenza perché noi ci teniamo tanto a fare bene e a mettere punti in classifica perché ce lo meritiamo. Ho una rosa competitiva che mi permette di girare i giocatori, ovviamente guardo agli equilibri. La sconfitta di Reggio mi ha fatto riflettere molto".

Sezione: Le avversarie / Data: Ven 13 Settembre 2019 alle 20:45 / Fonte: TuttoCalcioPuglia.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print