Ragno: "Col Picerno la gara più importante dell'anno e ringrazio Caiata perché...".

 di Manuel Scalese Twitter:   articolo letto 1144 volte
Ragno: "Col Picerno la gara più importante dell'anno e ringrazio Caiata perché...".

Cresce l’entusiasmo in casa Potenza con i rossoblu che si avvicinano a grandi passi al tanto atteso traguardo della serie C. Al ritorno nei professionisti mancano solo cinque punti e per certificare l’aritmetica promozione il leone rampante dovrà superare il Picerno tra le mura amiche del Viviani con calcio d’inizio fissato alle ore 15:00. Battere i melandrini per riscattare anche la debacle subita al Curcio in occasione della gara di andata che ha fornito succosi spunti ad Esposito e compagni come dichiarato da mister Ragno nella consueta conferenza stampa pre-gara: “A me interessano esclusivamente i tre punti - sostiene Ragno. La gara dell’andata ci fa capire che bisogna sempre tenere alta l’attenzione, soprattutto in una situazione di vantaggio. Fu una partita molto equilibrata ma dopo qualche errore di troppo siamo calati mentalmente subendo la rimonta degli avversari. Il Picerno è una buona squadra, in casa mettono in difficoltà qualsiasi avversario mentre lontani dal Curcio giocano maggiormente sulle ripartente sfruttando la velocità dei loro interpreti. Hanno ottime individualità e possono metterci in difficoltà se li lasciamo giocare”. Il tecnico di Molfetta indica inoltre la rotta per raggiungere il traguardo finale ormai sempre più a portata di mano: “Ci troviamo di fronte ad un bivio - prosegue Ragno. Manca pochissimo, forse l’ultimo tassello da inserire in quel mosaico che stiamo costruendo dai primi di luglio. Dobbiamo obbligatoriamente vincere per raggiungere al 99% il nostro obiettivo. E’ la partita più importante dell’anno visto che in caso vittoria saremmo vicinissimi al trionfo. Ma non bisogna abbassare la guardia perché il Picerno può contare sulla migliore difesa del campionato. Hanno battuto diverse big come noi e la Cavese, disputando ottime prestazioni anche con Cerignola e Altamura. Hanno perso punti preziosi con squadre alla loro portata come il Molfetta e con un pò di attenzione in più avrebbero tranquillamente potuto lottare per i playoff. E’ una squadra di categoria che dispone di ottimi elementi”. Ragno conclude soffermandosi sulla grande stagione disputata dai suoi ragazzi, un’annata che sta per consegnare al vecchio leone la vittoria del campionato: “A luglio non mi sarei aspettato di disputare una stagione del genere - chiosa l’allenatore rossoblu. Stiamo facendo qualcosa di incredibile perché in un campionato del genere è quasi impossibile godere di un tale vantaggio sulla seconda. Dopo l’inizio mostruoso di stagione abbiamo perso qualche punto per demeriti nostri nell’arco delle tre partite con Gravina, Picerno e Nardò. Ma ora guardiamo al presente, mancano solo cinque punti al successo finale e ho chiesto ai ragazzi un ultimo sforzo per poter brindare alla serie C. Il mio ringraziamento più grande va al presidente Caiata che mi ha dato la possibilità di allenare una piazza così affascinante come quella di Potenza”.