A Teramo il Potenza ha sofferto,ha rischiato ed alla fine ha vinto una sfida fondamentale per la sua stagione in salsa play off. Tatticamente perfetta è stata la prestazione del Potenza e contro certe squadre com il Teramo fuori casa devi giocare in una certa maniera. Con un occhio particolare alla fase difensiva, senza però trascurare quella offensiva e la costruzione del gioco partendo dal portiere: è questa, in sintesi, la rivoluzione grazie alla quale Giuseppe Raffaele sta accompagnando il Napoli fuori verso il podio del campionato.Chi ha criticato questa persona e questo allenatore non merita neanche di essere nominato ma purtroppo il calcio è anche questo con la memoria corta che si impossessa troppo facilmente di gente complessata e tifosotti da tastiera.Giuseppe Raffaele è uno pragmatico che fatto scelte radicali e coraggiose in questo periodo e il campo gli sta dando ragione e a Teramo in campo il suo Potenza è andato sia di sciabola che di fioretto.In terra abruzzese i lucani hanno cambiato tre volte pelle passando dal 3-4-3 al 4-3-3 al 3-5-2 senza colpo ferire andandosi a camaleontizzarsi e creando cosi tanti grattacapi per i diavoli bianco-rossi di Cetteo di Mascio.Il Potenza come auspicavamo è tornato a fare il Potenza e senza avere niente da perdere i rosso-blù si prenotano per essere più di una mina vagante sia in questo campionato e sia nei play off.

Sezione: Primo Piano / Data: Gio 27 Febbraio 2020 alle 21:31
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print