Era ciò che tutti si auspicavano, il Potenza vince e si conferma capolista del girone C.
Vincere al Ceravolo di Catanzaro è certamente impresa ardua ma i leoni rossoblù hanno dimostrato di potersela giocare ad armi pari con qualsiasi squadra.
Il Potenza è riuscito nell'impresa di limitare le offensive del Catanzaro, ha portato a casa i tre punti e ha mantenuto inviolata la sua porta per l'ennesima partita.
Una vera e propria libidine a tinte rossoblù, risultato che è la sintesi tra perfetta alchimia della squadra e programmazione societaria.
Immaginare una classifica del genere, raggiunta con prestazioni quasi sempre impeccabili, era impensabile persino per i più ottimisti.
La caparbietà di questa squadra nel raggiungere i propri obbiettivi è invidiabile, questo atteggiamento denota una grande professionalità dei suoi interpreti e valorizza ciò che sono le potenzialità del gruppo.
A sbloccare la gara al 38' ci ha pensato lo straripante Ferri Marini che, con un gran tiro dalla distanza, ha mandato in visibilio gli oltre 540 cuori rossoblù giunti al Ceravolo.
Nota di merito, dopo l'avvio difficoltoso di campionato, l'esterno d'attacco rossoblù sembra essere entrato a pieno regime nei dettami tattici di mister Raffaele e si sta rendendo protagonista di ottime prestazioni, abbinando tecnica a strapotere fisico.
Nel secondo tempo, Ricci ha chiuso la contesa siglando lo 0-2 con un gol di pregevole fattura.
Il Potenza resta saldamente al comando della classifica, risultando una squadra quadrata e difficile da affrontare sotto tutti i punti di vista.
Infine, vanno fatti i complimenti a mister Raffaele che, ancora una volta, ha dimostrato di saper leggere le partite come pochi in questa categoria... È soprattutto merito suo se questo Potenza ha la forza di non abbassare mai la testa al cospetto dei suoi avversari.
Ora bisognerà archiviare immediatamente questa vittoria, mercoledì si torna in scena contro la Cavese, in un Viviani che si preannuncia rovente.
"Ai veri leoni, battiamo le mani..."

Si ringrazia Giuseppe Iosca per la foto.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 20 Ottobre 2019 alle 21:53
Autore: Mario Pesarini
Vedi letture
Print