Al cuor non si comanda...

13.02.2018 20:15 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 1004 volte
Al cuor non si comanda...

Al cuor non si comanda ed i sogni vanno sempre inseguiti e mai abbandonati.Domenica scorsa il presidente del Lagonegro Sergio Mauro ha visto il primo tempo di una partita...ed il secondo tempo di un'altra partita...Proprio cosi' perchè il noto avvocato potentino era regolarmente al suo posto in tribuna centrale in quel del Viviani per assistere al match tra i rosso-blù e la Frattese e appena Guaita ha rimesso le cose a posto con la rete del due a uno ecco la sorpresa dato che il numero uno del club valnocino ha raggiunto la località Pantano di Pignola per caricare i suoi ragazzi che pareggiavano una partita delicata.Alla fine Mauro ha portato fortuna dato che il Lagonegro ha vinto per due a uno in rimonta contro il Pignola ed è raro raccontare di una persona che in pratica ha visto una partita...divisa a metà...ma come detto al cuor non si comanda...

Il presidente Mauro ha dato vita ad una scena reale che fino ad oggi era stata raccontata solo da un film che ruotava intorno ad un derby del Cupolone è “Il tifoso, l’arbitro e il calciatore” del 1983. In questa pellicola Pippo Franco è Amedeo e si ritrova a dovere tifare durante un’amichevole sia la Lazio - per accontentare Gigi Reder suo datore di lavoro nonché futuro suocero - che la Roma per non fare uno sgarbo al proprio padre, Mario Carotenuto. Ne nascerà una delle più belle scene della comicità all’italiana, con il povero Amedeo costretto ad andare da una curva all’altra dello stadio Olimpico con tanto di cambio di casacca.