Altro tempo perso...

 di Manuel Scalese Twitter:   articolo letto 1279 volte
Foto Mancino.
Foto Mancino.

La calza della Befana nel giorno dell’Epifania, oltre a caramelle e cioccolato, ha portato in dote anche la neve, tanta neve. Così abbondante da sospendere la maggior parte delle gare valide per il 18° turno del girone H di serie D, tra cui anche Potenza-Manfredonia che si sarebbe dovuta disputare oggi al Viviani con calcio di inizio alle 14.30. Invece, come da accordi intercorsi tra le società e grazie al placet della Lnd, la gara tra potentini e sipontini è stata rinviata a data da destinarsi. Il giorno da cerchiare in rosso sul calendario come probabile occasione per recuperare le partite sospese è il 18 gennaio. Come anticipato la gara dei rossoblu non è stata l’unica contesa ad essere rinviata, col forzato stop che ha interessato anche Francavilla-Cynthia, Bisceglie-Picerno, Agropoli-Vultur, Anzio-Gelbison e Herculaneum-Gravina. Complice la sospensione delle contese, la squadra ha pensato bene di far ritorno a casa già nella giornata di venerdì invece di sfruttare la proficua sosta per recuperare il lavoro, soprattutto atletico, perduto in queste tumultuose settimane. Si perché la squadra dopo la gara del 18 dicembre contro la Gelbison, su decisione di Biagioni, ha anticipato le vacanze tornando in campo soltanto il 27 dicembre. Ma il giorno successivo(28 dicembre) tutto di nuovo fermo con la decisione del tecnico laziale e della squadra di incrociare le braccia e non allenarsi per scuotere l’immobilismo societario. Ammutinamento che come al solito ha portato ad un nulla di fatto, se non perdere altro prezioso tempo visto che dal 29 dicembre è arrivata la neve ad ostacolare gli allenamenti dei rossoblu. In seguito le festività di Capodanno hanno indetto il secondo rompete le righe del 30 dicembre, con la truppa che si è ritrovata poi al Viviani il 2 gennaio per riprendere gli allenamenti. Ma la neve tornata a cadere in maniera copiosa sul capoluogo dal 5 gennaio ha nuovamente interrotto il richiamo di preparazione. Poi la sospensione del match con il Donia ha fatto il resto, con la squadra che farà ritorno a Potenza il prossimo martedì 10 gennaio. In poche parole in uno dei momenti più importanti della stagione, dove chi lavora di più e meglio si porta avanti rispetto agli avversari, la squadra di Biagioni non si è mai praticamente allenata e se lo ha fatto è stato solo per sgambettare e concentrarsi prettamente sull’aspetto tecnico/tattico, senza minimamente pensare al lato atletico. Va bene che la trattativa societaria sta portando un pò di incertezza ma così è decisamente troppo...