E’ stato arrestato dalla Digos di Catania, in collaborazione con i colleghi di Reggio Calabria, l’ultrà che due giorni fa all’interno del bar su un traghetto in servizio sullo Stretto di Messina ha aggredito l’amministratore delegato del Catania, Pietro Lo Monaco, mentre si stava recando a Potenza per seguire la partita di Coppa Italia.Si tratta del pluripregiudicato catanese Rosario Piacenti, 54 anni, leader storico del gruppo denominato “Irriducibili” della tifoseria organizzata della Curva Sud del Catania. Piacenti è stato arrestato per l’aggressione a Lo Monaco insieme ad altri ultras. Decisivo il filmato del sistema di videosorveglianza installato sul traghetto.

Piacenti, dopo essersi avvicinato al bancone del bar dove Lo Monaco stava consumando la colazione, gli ha sferrato un violento schiaffo facendogli volare gli occhiali e colpendolo poi una seconda volta.

L’arresto è stato eseguito in flagranza di reato differita, entro 48 ore dall’aggressione. Secondo la ricostruzione della Polizia di Stato, “il grave episodio si inscrive in una serie di fatti” finalizzati al “chiaro scopo di ottenere con la violenza che l’amministratore delegato abbandoni la gestione della società sportiva”.

Piacenti, infatti, aveva assunto un atteggiamento di aperta ostilità nei confronti di Lo Monaco, manifestato con vari cori ingiuriosi nei suoi confronti intonati in occasione delle partite di calcio, scritte sui muri in varie zone della città e striscioni offensivi.

Piacenti aveva appena finito di scontare gli arresti domiciliari per estorsione. “Per Lo Monaco, già sottoposto a misure di vigilanza – ha sottolineato il dirigente della Digos etnea –  è stata predisposta una intensificazione dei controlli nei luoghi di lavoro (lo stadio e Torre del Grifo), almeno finché non saranno effettive le sue dimissioni da ad del Catania Calcio”.

Sono in corso accertamenti per individuare gli altri soggetti presenti al momento dell’aggressione, nei confronti dei quali sarà adottata la misura del Daspo.

Intanto il Catania ha annunciato che si costituirà parte civile nell’eventuale giudizio penale nei confronti di Piacenti. “Che ha causato danni fisici e morali al dirigente e arrecato gravissimo nocumento all’immagine della società e della squadra. Auspichiamo che anche il Comune di Catania si determini a costituirsi parte civile, a tutela dell’immagine dell’intera città”.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 29 Novembre 2019 alle 21:46 / Fonte: Lasiciliaweb.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print