Serie C insostenibile, lo ripetono tutti ad alta voce.Il presidente del Potenza Caiata da tempo va ripetendo che per tenere in vita questa categoria più di qualcosa va cambiato ed i numeri della Ternana parlano chiaro e per tutti.Bisogna essere contenti e fieri del fatto che il Potenza gioca con successo nella terza serie calcistica nazionale ma come dice il patron dei rosso-blù "dalle nostre parti hanno il palato fine" ma non ne capisco i motivi. Ci sono tanti casi di spese folli, ricavi grami e risultati nulli sul campo. Il caso del club umbro serve a spiegare tante cose.

Su calciofere.it interessante analisi del bilancio del club di Bandecchi: “Nel documento di bilancio pubblicato dal club rossoverde lunedì 17 febbraio e “spulciato” da UmbriaOn, riguardante l’esercizio della stagione 2018/2019, si registra una perdita di 8 milioni e 807 mila euro, una cifra doppia rispetto a quella del bilancio precedente (-4,3 milioni). Il dato è il peggiore dal 2015 ed è causato soprattutto da un drastico calo dei ricavi, che in un solo anno si sono più che dimezzati da 7,4 milioni a 3,5″, si legge sul nostro portale gemello.

“Al contrario delle entrate, i costi sono invece aumentati passando da 11,7 milioni a 12,3 rispetto all’ultima stagione in Serie B. E’ la voce degli stipendi a pesare molto sulle spalle di Stefano Bandecchi, che a giugno 2019 hanno toccato quota 5,5 milioni (in B erano appena 4,6), mentre anche gli altri costi per il personale si sono impennati (da 400mila a 720mila euro)”, sottolinea ancora il portale dedicato alla Ternana.

La scorsa stagione la Ternana non è neanche entrata nei playoff e quest'anno rischia di arrivare quarta e di restare ancora in terza serie.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 21 Febbraio 2020 alle 20:57 / Fonte: Tuttoreggina.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print