Tocca ancora a lui. L'investitura è arrivata direttamente dalle sue ultime prestazioni e Giuseppe Coccia contro il Catanzaro non potrà non mancare dal primo minuto.Anche per lui la stanchezza si fa sentire ma il calciatore montese sta tirando la famosa carretta e per il Potenza...per il suo Potenza giocherebbe anche in porta.Eppure per Coccia da un certo punto della stagione in poi qualcosa non è più andato nel verso giusto con Coccia che era andato in sofferenza ma poi con la forza del lavoro e con il suo spirito di abnegazione l'ex Manfredonia è tornato ad essere uno dei punti fermi di questa squadra.Da Monte Sant'Angelo il mare lo vedi ma non lo tocchi...lo percepisci e con lo scirocco ne senti anche l'odore  e Coccia come chi ha il mare ma non lo puo' toccare sin da piccolo ha imparato a guadagnarsi e soffrire per ottenere quello che voleva.Forse anche della sua sfrontatezza, che gli permette di non somatizzare le polemiche e per quella sua testa dura Coccia si è ripreso il Potenza e speriamo che il ragazzo continui questo suo ottimo trend che è sotto gli occhi di tutti.

Sezione: Primo Piano / Data: Ven 28 Febbraio 2020 alle 20:56
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print