Continuano le polemiche...

12.09.2018 14:26 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 1151 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Continuano le polemiche...

Non si placano le polemiche in merito alla decisione del Collegio di Garanzia del Coni di bloccare i ripescaggi lasciando il campionato di Serie B a 19 squadre. Una decisione accolta con piacere da alcuni club di Serie B tra cui il Brescia (“Ha vinto il calcio” ha dichiarato Cellino) e con grande rabbia da quelli di terza serie che speravano nel ripescaggio.

Su tutti il Catania di Pietro Lo Monaco che ha parlato di “sistema gestito dai soliti pupari” e ricordando che il suo club ricorrerà al Tribunale Federale Nazionale come ultima spiaggia. Spera, e probabilmente ha qualche chance in più, la Virtus Entella: la società ligure infatti potrebbe essere clamorosamente riammessa in Serie B nel caso in cui il Cesena dovesse essere penalizzato per la questione delle pluslvalenze fittizie che vede coinvolto anche il Chievo (la Procura Federale chiede un -15 in classifica per i clivensi). Se il club romagnolo dovesse essere penalizzato, la classifica dell’ultima stagione cambierebbe e a quel punto l’Entella avrebbe tutte le possibilità per richiedere l’ammissione in cadetteria.

Cadetteria che dunque per il momento resta a diciannove squadre. Per il momento perché dall’anno prossimo si tornerà a ventidue come dichiarato da Gabriele Gravina, numero uno della Serie C, prima della presentazione dei calendari a Firenze: “Abbiamo riscritto ieri sera al commissario federale per chiedere il ripristino della B a 22 come prevedono le norme. Abbiamo chiesto di ripristinare il format con una modalità semplicissima: attraverso le sette promozioni. Se non succederà, sarà uno dei temi politici che il nuovo consiglio federale dovrà affrontare”.