Il Diavolo ritrova il girone C in un campionato professionistico a distanza di 23 stagioni: era l’annata 1996/97 e si affrontava l’allora Serie C2.
Nel prossimo torneo ritroveremo solo quattro avversarie di quella stagione: Catania, Casertana, Catanzaro e Viterbese.

Questo il commento del responsabile tecnico Bruno Tedino: «A prima vista, due gironi, il B ed il C, si presentano duri ed estremamente equilibrati. Nel nostro, in particolare, figurano piazze calde e prestigiose, come Avellino, Bari, Casertana, Catania, Catanzaro, Reggina e Ternana su tutte, senza dimenticare eventuali sorprese ed outsider. A livello personale non è ovviamente il primo anno al Sud, avendolo già affrontato quando guidavo Sangiovannese e Pistoiese in Serie C e, chiaramente, a Palermo in Serie B. Dovremo partire senza guardare gli altri, ma pensando a fare esclusivamente il nostro percorso che sarà complesso e difficoltoso: al temperamento ed alle qualità morali, unitamente a quelle tecniche ed al lavoro quotidiano, dovremo aggiungere magari un calcio propositivo, per provare a disputare un campionato di rilievo».

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 17 Luglio 2019 alle 20:01 / Fonte: Teramo Calcio
Autore: Redazione TTP / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print