A fine partita aveva soltanto un filo di voce, ma è un prezzo che Ezio Capuano ha voluto pagare ben volentieri. Il suo Avellino ha tenuto testa al Bari con personalità, aggressività e organizzazione che hanno spiazzato il diretto avversario di ieri. Per la verità una squadra così ce la si aspettava alla luce di quanto osservato durante gli allenamenti ed alla fine la sfida è terminata sul due a due con i pugliesi che sono rimasti a galla grazie alla doppietta dell'ex Potenza Simeri. Il campo però ha dato ragione al lucano Capuano il quale ha dimostrato di poter risollevare l’Avellino e poterlo condurre alla salvezza che ha raggiunto nel passato in altre piazze. E lo ha fatto senza polemizzare perché di tutto c’è bisogno ora tranne che di altra benzina sul fuoco acceso dalla crisi societaria. Un grande Simeri quindi non è bastato per sbancare il Partenio. La doppietta dell'attaccante biancorosso, a premiare due delle rare sortite di un Bari sotto tono, ha fruttato un pareggio che consente a Vivarini di mantenere immacolato il suo ruolino di marcia: tre vittorie e due pareggi.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 21 Ottobre 2019 alle 21:23 / Fonte: irpinianews.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print