L’allenatore del Picerno Domenico Giacomarro in sala stampa dopo la sconfitta casalinga riportata contro il Catania:

“Classifica un pò strana vedendo anche le partite di oggi. Ma le gare devono essere vissute per 95′. Non abbiamo chiuso la gara nel primo tempo con giocatori che risentono dei problemi societari ma con le loro qualità ti mettono in difficoltà in qualsiasi momento. Noi siamo stati in lungo e in largo padroni del campo nel primo tempo. Il Catania non ha mai tirato in porta. Pane non ha fatto una sola parata nonostante i due gol subiti. Siamo quintultimi, lo ricordiamo. E’ emersa l’inesperienza, la superficialità nostra in certe situazioni in cui avremmo dovuto giocare semplice. Questo non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo lottare per tirarci fuori da questa classifica”.

“Non era facile nella ripresa con tutti gli effettivi del Catania nella propria metà campo. Bisognava trovare un guizzo, un episodio che potesse riaprire il match. Abbiamo creato 2-3 palle-gol importanti non adeguatamente sfruttate. Eravamo in vantaggio, con l’1-2 la mia squadra ha avuto uno scoramento e si è fatta prendere dall’ansia.La difesa del Catania, poi, è una delle migliori nell’ultimo periodo con due centrali strutturati. Cercavo allora di sfondare attraverso la rapidità ma quando si chiudono non è facile. Rifarei le stesse scelte, magari con una determinazione diversa davanti alla porta. Abbiamo sbagliato troppo in fase offensiva e nell’ultimo passaggio. Così fai fatica a trovare il gol”.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 21:14 / Fonte: Tuttocalciocatania.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print