E’ stato accolto il ricorso del Cerignola, che chiedeva la vittoria a tavolino contro il Taranto. Il giudice sportivo ha dato ragione agli ofantini, che ottengono il 3-0, salgono a quota 36 in classifica, portandosi a una sola lunghezza dal Sorrento, a tre dal Foggia e a cinque punti dalla capolista Bitonto. Un Cerignola che quindi torna a pieno titolo in corsa per la promozione diretta e che sarà ospite allo Zaccheria tra tre giornate.

 L’Audace Cerignola aveva chiesto che fosse inflitta al Taranto la punizione sportiva della perdita della gara, perché durante il match con i gialloblu il calciatore Kosnic Jevrem, subentrato al 34' del secondo tempo con il n. 14, non aveva titolo a partecipare alla gara in quanto non regolarmente tesserato presso il sodalizio jonico. Il Taranto si era difeso evidenziando che, trattandosi di un trasferimento infra-annuale relativo a calciatore straniero extra-comunitario, "non sussiste alcun obbligo di ottenere l'autorizzazione federale prima dell'impiego". E invece il provvedimento odierno dà torto ai rossoblu, letta “la dichiarazione dell'8 gennaio 2020 inoltrata, su richiesta di codesto Giudice sportivo, dall'Ufficio Tesseramento del Dipartimento Interregionale presso la Lega Nazionale Dilettanti, nella quale si informa che il calciatore è regolarmente tesserato per il Taranto, solo dal 16 dicembre 2019”, quindi dopo il match terminato 2-2.


LA NUOVA CLASSIFICA DEL GIRONE H. Bitonto 41, Foggia 39, Sorrento 37, Cerignola 36, Taranto e Fasano 31, Casarano 30, Brindisi 26, Gravina 24, Altamura e Nardò 22, Nocerina, Gladiator e Grumentum 21, Gelbison 20, Fidelis Andria 19, Francavilla 16, Agropoli 13.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 15 Gennaio 2020 alle 20:49 / Fonte: Foggia Città Aperta.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print