Non basta una buona prestazione corale al Grumentum per uscire indenne dal Capozza di Casarano, dove i padroni di casa conquistano i tre punti vincendo per 2-1 in pieno recupero grazie ad un rigore è il caso di dirlo clamorosamente "inventato" dalla terna arbitrale.

I biancazzurri giocano un ottimo primo tempo, riuscendo anche a reagire allo svantaggio e arrendendosi solo allo sfortunato episodio del rigore a tempo scaduto. Una vera beffa che tiene i lucani al quattordicesimo posto in classifica, in piena zona playout.Il Grumentum ha tenuto botta di fronte a un buon Casarano, che l’ha spuntata sfruttando gli episodi e gli errori dei lucani. Orgoglioso per la prova della sua squadra, ma scuro in volto per come è arrivata l’immeritata sconfitta, l’allenatore del Grumentum Antonio Finamore ha commentato il ko di Casarano. “Ai ragazzi non ho da rimproverare nulla – ha subito detto, allontanando le critiche -, perché hanno disputato una gara molto buona.Giocavamo sul campo di una delle squadre più attrezzate del campionato, che abbiamo saputo contenere ed impensierire. Abbiamo fatto benissimo fino al loro gol, al quale abbiamo prontamente reagito con grande carattere”.

Sezione: Primo Piano / Data: Lun 10 Febbraio 2020 alle 20:42 / Fonte: La Nuova Del Sud.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print