Un Potenza tutto grinta e cuore affonda le velleità di una Viterbese troppo brutta ed opaca per essere vera.I rosso-blù escono dal loro periodo di quarantena approcciando ottimamente ad una partita che sulla carta non era per vari motivi facile da andare ad affrontare su di un campo tignoso e su di un campo storicamente ostico per i leoni lucani.Dicevamo troppo poca Viterbese e tanto Potenza allo stadio “Rocchi” dove i ragazzi di mister Raffaele respingono senza colpo ferire al mittente critiche,dubbi e polemiche.Il Potenza va in vantaggio per 2-0 grazie alla doppietta di Murano, al 76’ Volpe illude una rimonta che stavolta non arriva, perché Ricci mette il sigillo alla partita con uno splendido goal all’80’. Subito dopo Tounkara perde la testa, facendosi espellere per un intervento volontario ai danni di Ioime.Mister Raffaele oggi ha cambiato ancora una volta uomini mischiando le carte a livello tecnico-tattico ed alla fine è stato proprio il trainer peloritano a dare scacco matto al suo dirimpettaio Calabro.La Viterbese si è ritrovato davanti un Potenza pugnace ed aggressivo ed ha fatto grande fatica a costruire gioco, non riuscendo praticamente mai a tirare in porta. Quella di oggi, per la Viterbese è la seconda sconfitta consecutiva, oltre che una prestazione che rappresenta sicuramente un passo indietro rispetto alle ultime uscite mentre il Potenza torna respirare con i tre punti di oggi aria di altissima classifica.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 23 Febbraio 2020 alle 18:47 / Fonte: Foto Rienzi.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print