Colpo grosso Rende: i biancorossi annullano i 29 punti di distacco e fermano il Potenza trovando il secondo risultato utile consecutivo. Al Viviani il Rende passa subito con Libertazzi, ma viene ribaltato dal tandem Emerson-Coccia, prima di trovare il pari nel finale con Saveljevs. Rigoli non riesce a recuperare Savelloni, Borsellini tra i pali, la novità è Origlio alto con Blaze a coprirgli le spalle, solo panchina per Giannotti, Germinio, assente da novembre, sostituisce lo squalificato Nossa e in avanti spazio a Libertazzi. Raffaele esclude Murano preferendogli Ferri Marini al fianco di França, già due volte a segno contro il Rende, e Golfo. Sono passati solo 30 secondi di gioco quando Blaze scende sulla sinistra mette in mezzo e l’accorrente Libertazzi scarica di destro alle spalle di Ioime: secondo centro stagionale per l’attaccante scuola Juventus e gol più veloce nella storia del Rende. Il Potenza risponde subito con l’incocciata di Ferri Marini, servito dall’ex Viteritti, controllata da Borsellini. Al decimo arriva il pari dei padroni di casa con Emerson direttamente da calcio piazzato, ma che brutto errore di Borsellini. Al sedicesimo ancora bella giocata di Libertazzi che prova a girare in rovesciata verso la porta di Ioime: palla di poco alta. Il Rende dopo aver lasciato sfogo alle sortite del Potenza prende in mano le redine del gioco con buone trame di gioco. Poco dopo la mezzora è un pericoloso tiro cross di Viteritti a chiamare all’intervento Borsellini che in due tempi si salva dalla beffa. Al 45′ gran bella risposta di Borsellini sul tracciante di Coccia che mette fine a una travolgente azione solitaria. Come il primo tempo anche la ripresa si apre con un gol: Isgrò, appena entrato, crossa in area dalla bandierina e Coccia in volo d’angelo batte l’incolpevole Borsellini. Al settimo prima sostituzione per Rigoli che perde Vivacqua per infortunio e inserisce Godano. All’ora di gioco altro infortunio questa volta per i lucani che perdono il neo entrato Isgrò, ex Corigliano, che deve abbandonare il campo dopo soli quindici minuti. Poco più tardi è Godano con un tiro cross a impegnare Ioime: il Rende è vivo. Al 25′ flipper in area Rende ma da due passi Sales si divora il terzo gol. Al 35′ il Rende sfiora il pari con un bel tracciante di Godano che sibilla di poco oltre il sette. Nel secondo minuto di recupero ecco il pari del Rende: Loviso mette in mezzo un pallone velenoso, Ampollini spizza e Saveljevs defilato dal lato corto destro batte Ioime infilando il pallone sotto le gambe.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 16 Febbraio 2020 alle 23:35 / Fonte: calabriasport24.net
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print