Una rete di Martinelli in pieno recupero decide l’incontro Catanzaro-Picerno. Gara ostica per la squadra calabrese che ha tentato in tutti i modi di superare la strenua resistenza dei lucani ma c’è riuscita solo negli istanti finali grazie ad una spettacolare giocata di un difensore. Partita quasi a senso unico con l’undici di Grassadonia alla ricerca disperata del vantaggio sin dai primi minuti e gli ospiti rintanati a protezione del pari e pronti a ripartire in contropiede. Terza vittoria per Grassadonia sulla panchina del Catanzaro. Il tecnico ha nuovamente cambiato l’assetto rispetto a Vibo Valentia, schierando uno spregiudicato 3-4-3 che ha ricordato l’impostazione auteriana. Trio difensivo con Riggio-Martinelli-Signorini, Statella e Nicoletti esterni di centrocampo, Maita e Tascone in mezzo. Giannone Fischnaller e Kanoute costituiscono il tridente leggero e veloce.

Cronaca. Al 2′ subito l’occasionissima per sbloccare il match. Colpo di testa di Nicoletti in area ospite intercettato con la mano da un difensore. Rigore. Dagli 11 metri si presenta Giannone, conclusione centrale, bravo Pane che para anche la ribattuta di Kanoute. Nonostante l’occasionissima sfumata, il Catanzaro mantiene l’iniziativa. Al quarto d’ora Giannone ci prova da corner, ancora Pane sventa di pugno. Al 18′ scambio in velocità Giannone-Fischnaller, tiro dell’ex Sud Tirol deviato, Pane si salva in corner. Al 23” il portiere ospite chiude la porta su inserimebto pericoloso di Kanoute. Al 31′ palla inattiva di Fischnaller, Pane non trattiene, Statella riprende la ribattuta ma di testa colpisce il palo esterno. Al 38′ Fischnaller si divora il vantaggio sparando sul portiere in uscita.

Secondo tempo. Al 13′ Grassadonia lancia Bianchimano sostituendo Kanoute, mobile ma poco lucido ed efficace. Al 20′ nuova prodezza di Pane. Al limite scambiano Bianchimano e Fischnaller, questi indovina l’angolo ma il portierone del Picerno salva un gol fatto tuffandosi con riflessi e prontezza. Entrano anche Di Livio e Favalli. Al 39′ chance per Bianchimano che va vicino al vantaggio. Al 45′ secondo giallo per Vanacore che lascia i suoi in 10. Dopo 1 minuto, nel primo di recupero, ne approfitta il Catanzaro. Piazzato battuto da Di Livio, assist corto per Martinelli che con una grande giocata infila la sfera nel sette, mostrando ancora una volta attitudini non da difensore. E’ la rete che decide un incontro soffertissimo per il Catanzaro che chiude il girone d’andata in sesta posizione solitaria con 29 punti, subito alle spalle delle 5 grandi del torneo. Per Grassadonia score di 13 punti in 9 gare.

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 15 Dicembre 2019 alle 21:52 / Fonte: Il Giornale di Calabria.
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print