L'AVVOCATO DEL DIAVOLO...

04.12.2018 07:43 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 941 volte
L'AVVOCATO DEL DIAVOLO...

Vittoria Rigenerante

Potenza vince e convince. Quando affronti qualsiasi avversario, sia esso Catania sia esso Virtus Francavilla, con la giusta concentrazione, con la consapevolezza dei propri mezzi, con la voglia di vincere, il Potenza di Mister Raffaele non è secondo a nessuno. Questo lo si è visto sia con il Rende, sia con il Siracusa, sia con il Catania e lo si è visto anche con la Virtus Francavilla. Questo è il segreto per vincere le partite, poi puoi anche non vincerle o addirittura perderle, come con la Sicula Leonzio, ma l'approccio giusto, la voglia di essere superiori ai propri avversari e la voglia di non mollare mai fanno la differenza tra una vittoria e una sconfitta. Qui sta il compito fondamentale di un allenatore che, prima di far assimilare i propri schemi e le proprie tattiche, deve essere bravo ad inculcare la giusta mentalità e la giusta consapevolezza ai propri giocatori. Piccinni, insieme a Emerson, Di Somma, Giron, Dettori, França e Leandro Guaita sembrano i giocatori che, ad oggi, hanno, più degli altri, fatto propri il credo calcistico di Mister Raffaele. Quando anche il resto della truppa rossoblù si sintonizzerà sulla stessa lunghezza d'onda, dei propri compagni di squadra, il Potenza sarà la squadra da battere e con la Virtus Francavilla si è visto tutto questo. Piccinni diga a centrocampo, moto perpetuo che unisce alla qualità tattica tanta quantità fisica. Leandro Guaita, una spina nel fianco, mai domo, che fa male alle difese avversarie ogni volta che prende palla e mette le ali alle sue continue folate sulla fascia destra pennellando cross al bacio per França e soci. Carlitos França, e sono 7 i sigilli fino adesso, bomber vero, solitario capocannoniere della lega pro girone C, che come un toro furioso incorna, puntualmente, le difese avversarie inermi a tanta rapacità, a tanta precisione che ormai non sanno più a che Santo votarsi. Cerignola docet. Finalmente Strambelli che, invece di isolarsi sulla fascia destra,
quando decide di giocare dietro le punte, dà il meglio di sé stesso facendo la differenza con le sue magiche giocate e trovando più facilmente la via della porta. Unica nota stonata alcune incertezze di Ioime che nelle ultime giornate mette sempre lo zampino nei gol delle squadre avversarie. Adesso ci aspettano partite ancora più toste, contro squadre quadrate e soprattutto rodate che sicuramente non ci regaleranno nulla. Una partita alla volta. Incominciamo con Cava. Andiamo a prenderci questi tre punti, fondamentali per avvicinarci, come primo obiettivo stagionale, al quarto posto. Poi si vedrà se questo campionato riserverà al Potenza ed ai suoi tifosi un posto al sole.
Il nostro destino è nelle nostre mani e non in quelle delle squadre avversarie.
Avanti Lions.

Audentes fortuna iuvat !!!

                                                                                                                                                              Avv.Sergio Mauro.