La Sarnese non lascia... raddoppia... e chiede il girone H...

 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 542 volte
La Sarnese non lascia... raddoppia... e chiede il girone H...

Archiviata la stagione sportiva 2016/17, la Polisportiva Sarnese è pronta a ripartire con più energia ed entusiasmo. In queste ore sta lavorando intensamente per il nuovo organico; entro la prossima settimana verranno ufficializzati il nuovo allenatore ed il direttore sportivo per il prossimo campionato 2017/2018. La squadra sarà firmata dai giovani atleti incedibili di proprietà della Polisportiva Sarnese. Per quanto riguarda la difesa punteremo a confermare in primis il nostro capitano: il portiere Gigi Sorrentino. Si andrà sul mercato per acquistare 5 giocatori di spessore per la categoria: due difensori, due centrocampisti e un attaccante, che porteranno l'esperienza necessaria a far crescere i giovani talenti finalisti nel 2015/2016.

Sarà ingaggiato un preparatore atletico professionista perché è fondamentale per la crescita non solo dell'intera squadra ma dei talenti.

"Ringraziamo il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora, per l'enorme contributo e la vicinanza morale alla Polisportiva Sarnese, al delegato dello Sport Francesco Prevete e al vicesindaco Gaetano Ferrentino. Ringraziamo, inoltre, le imprese locali che stanno dimostrando grandissimo interesse commerciale nei confronti del nostro sodalizio. E' un progetto che riguarda tutta la cittadinanza e non i singoli che partecipano. Una grande famiglia nata grazie ai risultati ed alle vittorie nei campionati giovanili e dei buoni risultati raggiunti dalla prima squadra in questi primi 4 anni. Tutto questo ha consentito di far raggiungere al brand Sarnese e alla città di Sarno posizione di vertice nel panorama del calcio dilettantistico nazionale, come dimostrano i tanti premi e riconoscimenti ricevuti dalla Lega Nazionale Dilettanti. Per il prossimo campionato come Polisportiva Sarnese chiederemo di partecipare nel girone pugliese della serie D, in quanto lo riteniamo più impegnativo ma più stimolante e più interessante dal punto di vista di turistico per la nostra citta', basti pensare alle squadre di grande rilievo e società abituate a palcoscenici diversi come: Taranto, Potenza, Melfi, San Severo, Altamura eccetera. Tutti insieme possiamo raggiungere i risultati che ci siamo prefissati".