Lotito dice no a Ferrero e si tiene (per adesso) la Salernitana...

15.06.2019 21:07 di Redazione TuttoPotenza Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lotito dice no a Ferrero e si tiene (per adesso) la Salernitana...

Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero la cui compagna è di Salerno avrebbe "stuzzicato" Claudio Lotito sulla Salernitana.Più che un inizio di trattativa probabilmente, raccontano i presenti, lo possiamo considerare un autentico siparietto del miglior cabaret italiano. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

L’incontro qualche giorno fa tra il presidente della Sampdoria (ancora per poco, si sussurra a Genova per via di Garrone) e Lotito patron della Lazio e proprietario della Salernitana.

L’ha buttata lì Ferrero, raccontano i presenti chiedendo la possibilità di acquistare la società granata. E’ noto a tutti anche dei rapporti con la nostra città dello stesso Ferrero. Non si sa se Lotito lo abbia preso sul serio o no ma sta di fatto che la richiesta (sempre di 20 milioni di euro) abbia provocato la reazione negativa di Ferrero.

Secondo i piani del presidente della Samp, se costretto a lasciare l’attuale società vorrebbe restare nel calcio e avrebbe messo gli occhi sulla Salernitana. Convinto anche dalla passione della tifoseria granata di cui ha potuto ammirare gesta e passione.

C’è da dire che non è il primo che si scontra con le richieste di Lotito, anche il gruppo Magaldi si è trovato di fronte, quando ha chiesto la quotazione della società, la stessa richiesta. In pratica un modo elegante di Lotito di dire no e di voler andare avanti alla guida della società.

Certamente più convinto del cognato Mezzaroma che pare fosse più propenso a cedere le quote, anche alla luce dell’ultima stagione. «La Salernitana si è salvata nell’anno del centenario. Ho visto che Lotito ha fatto una proposta per il piano di Alitalia, mi accontenterei di un piano investimenti per l’anno prossimo. Cominciamo a far volare la squadra, e l’Alitalia se ce la fa».

Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, intervenuto a LiraTv. «La Salernitana – conclude – ce l’ha fatta per il rotto della cuffia. Meno male, perche’ sarebbe stato ingiusto per la storia e la tifoseria. Ma sarebbe bene evitare di soffrire ogni anno»