In conferenza stampa il tecnico del catania, Cristiano Lucarelli, ha commentato così il pari col Potenza:

“Devo dire grazie ai miei ragazzi che hanno dato tutto e non mi hanno fatto perdere la faccia. La situazione è questa, mi ha fatto tanto piacere ricevere gli applausi a fine partita, ma purtroppo il momento è quello che è. Mi dispiace però che si venga a fare i padroni a casa nostra, in passato quando si veniva a giocare a Catania c’era timore, oggi non è cosi”

“Il nervosismo era inevitabile, purtroppo ho dovuto marcare l’arbitro. Io sostituivo gli ammoniti e lui continuava ad ammonire, avevo capito dove voleva andare a parare. Una direzione arbitrale condizionata dalle parole spesa da un presidente nel corso della settimana. Il mio nervosismo non era rivolto nei confronti di mister Raffaele. Lasciamo stare perché in questo momento può essere un problema anche pagare una multa”

“Curiale? Prestazione sufficiente. Ha fatto bene, ma sa che può e deve fare di più. Marchese ha avuto un attacco febbrile. Per Di Piazza non ci sono novità, il suo agente ha detto che non è tranquillo e noi stiamo cercando di tranquillizzarlo”

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 19 Gennaio 2020 alle 18:53 / Fonte: Catanista.eu
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print