“È una rapina”. Il sindaco di Cerignola, Franco Metta, definisce così la notizia della mancata introduzione dell’Audace Cerignola nel calendario della Serie C. Il Tar del Lazio ha confermato la sospensione dei provvedimenti con i quali il collegio del Coni aveva ammesso il club nel calcio professionistico. I gialloazzurri dovranno rimanere in serie D.

“Il provvedimento fa prevalere la regolare prosecuzione del campionato di calcio. È come se un giudice dicesse che è prevalente il diritto di un rapinatore a portare a termine una rapina. Perché di rapina si tratta, rapina della nostre ragioni, del buon diritto, del rispetto che la città meritava”, dice Metta.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 10 Settembre 2019 alle 20:21 / Fonte: immediato.net
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print