Una prova di maturità quella superata dal Potenza a Teramo da far gonfiare il petto a tutti ma non a mister Raffaele che al termine della gara vinta in terra abruzzese già faceva la conta degli acciaccati con il suo pensiero che è andato subito a Ricci e Murano usciti malconci dal terreno di gioco del "Bonolis".Grinta,abnegazione, concentrazione e mentalità. La squadra è con lui con Giuseppe Raffaele e lo segue, e basta vedere lo spirito sacrificio di ogni singolo calciatore del Potenza ci ha messo oggi a Teramo per averne la conferma e proprio come dice il suo allenatore questo è un gruppo granitico.Grazie al lavoro tattico e psicologico del suo allenatore il Potenza non ha mai mollato di un centimetro vincendo una partita fondamentale per suo futuro soprattutto da un punto di vista mentale.Giuseppe Raffaele ha gestito in modo ottimale il calo fisiologico del suo Potenza andandosi a riprendersi tutto con gli interessi in queste ultime due partite dove si è vista "tanta roba" a livello tecnico-tattico.Questo Potenza come abbiamo sempre detto ci farà ancora divertire perchè il bello...deve ancora venire!

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 21:32
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print