Fin dal primo giorno, quando è arrivato a Potenza mister Giuseppe Raffaele ha fatto dell'equilibrio un filo conduttore. E non lo ha perso neanche dopo questo inizio di 2020 non proprio dei migliori con i rosso-blù che hanno vinto in questo girone di ritorno solo con il Bisceglie. Il tecnico rosso-blù dopo il pareggio con il Rende è apparso fra i più (sorprendentemente) ottimisti per il prossimo futuro del Potenza.Dalle dichiarazioni pubbliche fino alle confidenze private con chi gli è più vicino e con la squadra, già in parte applaudita quanto meno per la forza di reagire dopo essere andata sotto con il Rende dopo un minuto di gioco e perchè il Potenza comunque la gara l'aveva ribaltata.Lo sa pure la squadra questo dato che in estate si è subito innamorata di questo allenatore tranquillo, disponibile con giovani e meno giovani.Raffaele ha convinto prima di tutto i giocatori, attraverso l'organizzazione data alla squadra, che si poteva pressare con intensità, giocare alto, proporre e produrre.Adesso qualcosa si è incrinato...e si spera che qualcosa non si sia rotto e adesso ci vorranno gli attributi per fare bene in questo mini ciclo terribile che attende il Potenza

Anche lui Giuseppe Raffaele errori ne ha commessi ma non può essere diventato un allenatore di seconda categoria in un mese e mezzo ed è chiaro che non è questo il Potenza che conosciamo.Che Raffaele ritrovi presto il coraggio a cui aveva abituato tifosi e critica, lavorando con equilibrio e sull'equilibrio. Anche oggi, come il primo giorno.

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 21:48
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print