Mister Giuseppe Raffaele si gode il successo meritatamente ottenuto col Catania allo stadio “Alfredo Viviani”, rilasciando le seguenti dichiarazioni in sala stampa:

“Sapevamo che il Catania facesse del possesso palla la sua arma migliore. Siamo andati sempre in grande aggressività coi nostri due centrocampisti, pur rischiando spesso anche dietro. Sapevamo che a sinistra, creando l’uno contro uno, potessimo metterli in difficoltà. Bravi noi ad applicare quel che abbiamo provato in settimana. Potevamo finalizzare meglio alcune situazioni. Poi il 2-0 con quella percussione di Isgrò ci ha dato ancora più margine. Nella ripresa era impensabile continuare a giocare a quei livelli, anche perchè loro hanno provato a scavalcarci sulla pressione e cambiato un pò il modo di giocare. Poi abbiamo lasciato il pallino ai loro difensori, ma tranne un paio di piazzati non ci sono state particolari apprensioni contro una squadra che fatto 8 gol in due partite e vanta potenzialità offensive molto importanti. Non mi esalto, comunque, dopo questa vittoria. Dobbiamo avere personalità sia con che senza la palla, aumentando l’aggressività e la personalità in trasferta, ma non dimentichiamo di avere in rosa tanti calciatori alla prima esperienza in questo torneo”.

“Il Potenza deve lavorare, giocare per cercare sempre di ottenere il massimo. Poi nella fase cruciale del campionato vedremo dove siamo. Abbiamo tanti giocatori dello scorso anno che hanno raggiunto un’amalgama. La qualità c’è, mi auguro di essere protagonisti ma con piedi per terra, pazienza ed umiltà. In questo modo ce la giocheremo sempre alla grande. C’è grande equilibrio in questo torneo, tutte le gare sono difficili. Per vincere in C bisogna essere sempre determinati e motivati. Chi ha un organico diverso deve assicurare la stessa mentalità di chi magari ha l’obiettivo di salvarsi. Non ci sono risultati scontati in questa categoria“. 

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 8 Settembre 2019 alle 22:37 / Fonte: Tuttocalciocatania.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print