Santaniello:"Sono fermo da più di un mese ma..."

11.01.2019 20:23 di Redazione TuttoPotenza Twitter:   articolo letto 592 volte
Fonte: restodelcalcio.com
Santaniello:"Sono fermo da più di un mese ma..."

Capolista del girone H di Serie D, l’AZ Picerno nel prossimo turno di campionato sfiderà tra le mura amiche il Gragnano. La Leonessa sta viaggiando a ritmi altissimi, oltre ogni rosea aspettativa, la squadra non conosce sconfitta dal lontano 21 Ottobre, quando fu la Fidelis Andria ad imporsi tra le mura amiche due a zero.

In vista della prossima gara la nostra redazione ha raggiunto l’ex di turno in casa lucana, Emanuele Santaniello, che ritrova da avversario il Gragnano (da valutare il suo impiego, reduce da un infortunio ndr).

Cerignola e Taranto dagli addetti ai lavori sono accreditate come le principali candidate alla vittoria finale, la realtà però parla di un Picerno meritatamente in vetta: “Io dico che una squadra che fatto tutte questa vittorie e che segna così tanto non può essere lassù soltanto per fortuna. – precisa il bomber – Certo quest’ultima è una componente importante del gioco ma poi c’è altro. Credo che sottolineare soltanto la componente fortuna rischia di diventare per le rivali una scusa per mascherare qualche mancanza probabilmente“.

Andamento impressionante, lunga serie di risultati positivi ma nessun segreto solo coesione e duro lavoro: “A parte un inizio particolare stiamo facendo davvero bene, pochi gol subiti e miglior attacco del girone. Abbiamo vinto gare importanti fuori casa su campi difficili, io penso che il nostro spirito di sacrificio ed il collettivo ci stia dando qualcosa in più rispetto alle altre. Gruppo sano e coeso, al di là dei personalismi, alla fine conta la vittoria della squadra”.

Cammino personale tra gol e infortunio: “Io sono fermo da più di un mese, saltate 7-8 gare, finchè ho giocato ero soddisfatto anche se consapevole di poter dare di più. Rientro? Siamo a buon punto, valuteremo giorno per giorno i progressi senza forzare”.

Sulla sfida contro la sua ex squadra, il Gragnano: “Mi aspetto una gara difficile, dal punto di vista fisico non sarà semplice, inoltre loro sono una squadra molto organizzata. Mister Campana è preparato ed inculca nella mente dei suoi calciatori lo spirito di sacrificio, ogni calciatore gioca per il compagno, poi è un periodo che stanno trovando buoni risultati e vogliono salvarsi“.

Corsa verso la C, la situazione pare essersi stabilizzata: “La classifica per ora dice che noi, assieme a Cerignola e Taranto, ci giocheremo questo campionato. Ovviamente non dobbiamo smettere di lavorare sodo, mancano ancora troppe gare, chiaro che le nostre avversarie hanno l’obbligo di vincere a differenza nostra. Siamo partiti per fare un ottimo campionato ma ora vogliamo giocarci le nostre chance fino alla fine“.

Chiusura sui tifosi della Leonessa: “Credo che siano davvero encomiabili, ci stanno sostenendo tantissimo. Nonostante si parli di un paese non così grande vedo trasporto ed affezione, anche in trasferta ci seguono in tanti. Sono certo che fino alla fine saranno al nostro fianco”.