Dovrebbero essere in totale cinque le squadre escluse dalla prossima serie C, tra quelle che avevano maturato il diritto a prendervi parte.

Ma tra rinunce e squadre bocciate, dipenderanno ripescaggi e riammissioni. Lo spiega bene Gazzetta dello Sport:

"Detto della B, che sarà a 20 squadre, la C tornerà a 60. Come? Il 5 luglio i club interessati alla categoria potranno presentare le domande. Le società che hanno rinunciato saranno sostituite con le riammissioni: essendo 3, i posti andranno alle retrocesse Virtus Verona, Fano (il disimpegno del presidente, a questo punto, potrebbe rientrare) e Bisceglie. Le società bocciate invece saranno rimpiazzate con i ripescaggi: non ci sono squadre B interessate, il primo posto andrà alla Serie D, il secondo alla C (in ballo solo la Paganese, se interessata), gli altri tutti alla D. Riguardo a queste squadre, va detto che il problema stadio esclude Matelica, Cerignola (troppo vicina la scadenza del 5 per poter sistemare l’impianto) e Lanusei, così ne beneficerà il Modena. Se oltre ad Arzachena e Foggia (e alle già citate tre rinunciatarie) ci saranno altre bocciature, la graduatoria dice (se interessate) Pro Sesto, Turris (forse), Mantova e Taranto. Ricordiamo che per i ripescaggi (a differenza delle riammissioni) bisognerà versare 300mila euro a fondo perduto e un’altra fideiussione a garanzia da 300mila euro. Chi ce la farà?".

Sezione: Primo Piano / Data: Mar 25 Giugno 2019 alle 21:34 / Fonte: Tuttoreggina.com
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print