“LO SPORT MESSAGGERO DI PACE”: ABBATTERE LE BARRIERE E COSTRUIRE UN PONTE TRA I POPOLI

15.11.2016 10:29 di Antonella Sabia   Vedi letture
“LO SPORT MESSAGGERO DI PACE”: ABBATTERE LE BARRIERE E COSTRUIRE UN PONTE TRA I POPOLI

Domani, mercoledì 16 novembre, si svolgerà un importante convegno dal titolo “Lo sport messaggero di pace”, promosso dal Centro Sportivo Italiano – CSI Comitato di Potenza e dalla Universum Academy Switzerland - Presidenza Regionale di Basilicata. Con inizio stabilito per le ore 10, nella cornice del Seminario maggiore di Potenza, saranno ospitati tra gli altri, mons. Lusek, direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana, Vittorio Bosio, Presidente Nazionale del CSI e Giorgio Scarso, Presidente Nazionale Federazione Italiana Scherma

La mission del Centro Sportivo Italiano prevede da sempre lo sport come educazione,  attraverso una proposta concreta che costituisca per i suoi protagonisti una reale occasione di crescita personale e di miglioramento della qualità della vita. Lo sport ha una componente fortemente umana, trattandosi del coinvolgimento del corpo e dell’intelligenza, è inoltre un vero e proprio modello, un simbolo che domina la società contemporanea. È evidente come sia indispensabile, in un momento di difficoltà generale, che i giovani, ai quali è indirizzato il messaggio,  prendano atto di come il binomio sport e pace può abbattere le barriere e costruire ponti tra i popoli.

Lo ha fatto nel passato e continua a farlo, mettendo faccia a faccia in un confronto leale anche Paesi che viaggiano politicamente su fronti diversi, non ultimo l’esempio alle Olimpiadi di Rio, della presenza del Kosovo e della squadra dei rifugiati.

Con questo convegno, il Comitato CSI di Potenza, vuole rimarcare la sua linea di pensiero fondata sui valori della persona e della partecipazione comunitaria, e auspica inoltre una grande partecipazione da parte delle scuole, affinché i giovani possano realmente avvicinarsi allo sport comprendendone la sua importanza, come singoli e all’interno dei gruppi.

Sarà l’occasione inoltre per dare voce ad Antonio Laguardia, dirigente dell’Istituto delle Scienze Umane “Gianturco” di Potenza, il quale esporrà il progetto di Alternanza Scuola-Lavoro, che ha preso il via nel mese di Ottobre a seguito di una sottoscrizione  con il CSI di Potenza.