Volley A2/M: Geosat Geovertical Lagonegro - Messaggerie Bacco Catania 2-3

10.03.2018 22:12 di Salvatore Colucci  articolo letto 135 volte
Fonte: Ufficio Stampa Rinascita Volley Lagonegro
Volley A2/M: Geosat Geovertical Lagonegro - Messaggerie Bacco Catania 2-3

Geosat Geovertical Lagonegro - Messaggerie Bacco Catania: 2-3

Geosat Geovertical Lagonegro: Fabi 12, Maiorana 9, Mulushev, Amouah 13, Sardanelli, Leone 1, Kindgard 1, Holt 33, Boscaini, Giosa 2,  Copelli 13. All. Falabella

Messaggerie Bacco Catania: Tulone 4, Reina, Pizzichini 9, Torre, Finoli, Zanette 5, Sideri 14, Spampinato, Bonacic 22, Rezzetto 9, De Santis 27, Chillemi, Pricoco. All. Rigano

NOTE:
Lagonegro Muri 15, Ace 6, errori in battuta 11, in attacco 42%, in ricezione 40 %(16%) . Catania  Muri 11, Ace 5, errori in battuta 24  in attacco 44% , in ricezione 53% (22%);
Parziali: 20-25, 230-28, 32-30, 24-26, 13-15
Durata set : 25’, 42’, 43’, 35’, 24’
Arbitri: Bellini-Oranelli
200 spettatori circa

Ancora una tie break condanna i biancorossi a una sconfitta. Un solo punto per la Geosat.
La scelta dello starting six del tecnico lucano cade su Leone in regia, opposto Roberti, le due bande sono Holt e Maiorana, Sardanelli e Fortunato a scambiarsi il ruolo di libero e Giosa e Copelli al centro. Decisione questa presa negli ultimi minuti del riscaldamento poiché Falabella deve fare ancora a meno di Milushev che durante il pre gara ha avuto un risentimento muscolare e dunque il tecnico precauzionalmente decide di lasciarlo ai box.

Di contro Mister Catellano sceglie Turlone al palleggio, che sostituisce Finoli anche lui infortunatosi nella rifinitura mattutina, De Satis opposto, gli schiacciatori Chillemi e Sideri, al centro Pizzichini e Razzetto.

Inizia subito a spingere il Catania che si porta a 5 lunghezze di distacco nelle primissime battute. Poi ci pensa Holt a scuotere i suoi e il vantaggio si assottiglia (6-9). La fase centrale segna però nuovamente un break da parte dei siciliani che si portano sul 9-13: De Santis con una diagonale spinge i suoi sul 10-15. Falabella sceglie di far entrare Amouah al posto di Roberti. Tra le fila della GEosat Geovertical è sempre l’americano Holt che sia a muro che con un pallonetto porta nuovamente i biancorossi ad avvicinarsi 14-16. Il muro di Copelli poi blocca ancora gli attacchi ospiti (16-17). Si va punto a punto fino al 21-19 quando De Santis affonda il primo allungo e nel finale i siciliani chiudono a loro favore il primo set.

Secondo set è ancora in vantaggio la formazione di Castellano 3-6 . le tre lunghezze di vantaggio ospite continuano anche nella fase centrale del set . dopo il 11-14 i lagonegresi subiscono un break importante da parte della Messaggerie che si porta sul 11-16. Il black out nella meta campo biancorosso sembra rientrare quando Amouah e Maiorana mettono giu il 16-19. Poi sul 20 punto arriva la parità con un servizio di Amouah che mette in difficoltà gli ospiti. Falabella sceglie di far entrare Kindgard  e nel finale è un continuo punto a punto. Un tocco a richiesto al video check da parte dei lagonegresi annulla la prima palla set dei siciliani è il 24-24. A chiudere il set ci pensa Maiorana che mette giù il trentesimo punto.

 

Riprendono fiato ma soprattutto ritrovano morale i biancorossi che partono nel terzo con un approccio diverso: si va sul 6-4 . il pareggio i catanesi lo trovano sul settimo punto e la fase centrale è un altalena: Bonacic da una parte Holt dall’altra si fanno sentire è il 12-13. Sul 13-17  Falabella chiama il tempo e al rientro il gioco dei biancorossi è diverso: Maiorana e compagni infilano un break di 4 punti (13-18) e quando i lagonegresi continuano ad accorciare, mister Castellano chiama il tempo (17-19. Il pareggio arriva con due punti consecutivi di Holt . il finale è nuovamente da cardio palma : 21-21 e Holt sferra una diagonale del 23-22. Alla prima occasione di palla set  una invasione condanna nuovamente i biancorossi ai vantaggi . E ancora una volta la palla decisiva per chiudere il set è di Maiorana che ancora una volta arriva oltre il trentesimo punto.

 

All’inizio del quarto set si va dal 0-2 Catania al 5-3 Lagonegro. Minimo vantaggio sul 9-8 ma poi i lagonegresi si fanno nuovamente sotto e su 11-8 mister Castellano chiama il tempo. Al rientro la Messaggerie pareggia i conti, complice anche qualche fallo di troppo dei biancorossi. Si procede ancora punto a punto. Bonacic che insieme a De Santis sono i migliori realizzatori , prova ad allungare (12-14) ma è ancora parità con Copelli che al muro non fa ancora passare i catanesi. Amouah segna il 17-15 e i due punti distanza continuano ad esserci fin quando la parità arriva sul 21 punto, quando Holt questa volta viene murato a tre dai catanesi. Sul 23-24 Falabella sceglie di far entrare Kindgard al posto di Leone, ma ai vantaggio questa volta la spuntano gli ospiti.

Ancora un time out per la Geosat Geovertical che inizia il set sotto di tre lunghezze 3-6. Falabella sceglie la doppia sostituzione Kindgard-Leone e Roberti-Amouah. Ma il cambio campo il vantaggio è sempre catanese (3-8). Il breve recupero dei lagonegresi arriva ma non è sufficiente (5-8) e Falabella è costretto a spendere un altro time out sul 5-11. Fabi riesce a bloccare a muro il 9-12 ma sono ancora troppi i punti di distacco. Sul 10-14 a poco serve il recupero in exstremis dei biancorossi che comunque dopo più di tre ore di partita chiudono con un solo punto.