Sconfitta di misura per il Potenza che perde per 2-1 nel big match del San Nicola.

Il Potenza può recriminare per un clamoroso rigore non concesso nei minuti finali della gara... Ottima la prestazione dei rossoblù nel secondo tempo, meno nel primo.
Ma andiamo per gradi, il Potenza ha sofferto molto l'impatto con la gara nei minuti iniziali.
I rossoblù hanno pagato l'inesperienza di alcuni interpreti e hanno subito, almeno nella prima parte di gara, diverse offensive avversarie che hanno portato ai gol di Simeri e Terrani (20' e 26').
A rimettere in carreggiata i rossoblù, il tiro al veleno del puma Emerson... Gran gol il suo per la gioia degli oltre 1500 tifosi rossoblù!
La partita nel secondo tempo è stata per larghi tratti dominata dal Potenza che, con il passaggio al 3-5-2 è sembrato riuscire a padroneggiare la gara.
Tra i migliori in campo Emerson, Giosa, Silvestri, Sales... Questo pacchetto arretrato del Potenza è invidiabile ed è sicuramente uno dei migliori del girone.
Bene anche Dettori, faro della squadra in una partita così delicata!
Meno bene Coccia, ancora lontano parente della freccia vista lo scorso anno e Breza che deve necessariamente essere più sicuro negli interventi e nelle uscite per infondere sicurezze alla squadra.
Nel calcio contano i tre punti, vero, ma il Potenza può comunque ritenersi soddisfatto della bella gara disputata al cospetto di una squadra costruita per dominare il campionato.
Cosa ci lascia in eredità questa partita?
Sicuramente la consapevolezza di potersela giocare con tutti, la soddisfazione di aver messo seriamente in difficoltà la corazzata Bari targata De Laurentis e l'inadeguatezza di molti fischietti "professionisti".
Strano che non sempre vengano usati gli stessi metri di giudizio per il Potenza, a parti inverse la terna arbitrale avrebbe lasciato continuare o avrebbe fischiato il rigore?
A voi il beneficio del dubbio ma, in molti, troveranno estremamente facile individuare la risposta.
Il Potenza esce a testa alta dal San Nicola, tra gli applausi degli addetti ai lavori e dei suoi IMMENSI tifosi... Sono loro i veri top player di questa squadra!
L'augurio è che questo sia solo il preludio di tanti altri palcoscenici importanti calcati dal Potenza... Perché al netto di risultati e direzioni arbitrali, questa squadra prosegue il suo cammino con la consapevolezza di aver raggiunto livelli fino a qualche anno fa inimmaginabili.

Sezione: Editoriale / Data: Lun 09 dicembre 2019 alle 00:00
Autore: Mario Pesarini
Vedi letture
Print