Sarebbero 26 i cittadini stranieri trasferiti in Basilicata nei giorni scorsi risultati positivi e ospitati in alcune strutture di accoglienza di Potenza e Irsina (MT). Una prima serie di test su 10 persone avevano portato alla conferma della positivitità al Covid-19 di 3 bengalesi. Ripresi gli esami dopo lo stop di domenica oggi la conferma di altri 23 casi.

In merito, il presidente della Regione Basilicata ha diramato una nota tramite l'AGR Basilicata: "Ho sentito i Prefetti di Potenza e Matera e insieme abbiamo concordato di evitare gli spostamenti in uscita dalle strutture e di Irsina e Potenza da parte degli immigrati giunti nelle ultime ore nella nostra regione. Chiediamo con forza al Governo di intervenire per monitorare i flussi che stanno avvenendo nel Sud Italia di persone arrivate nel nostro Paese senza adeguati controlli sanitari. Non vogliamo che tutti gli sforzi dei lucani di questi mesi, che ci hanno portato a essere la prima regione Covid free d’Italia, siano vanificati da test sierologici evidentemente inefficaci. Bloccare spostamenti a rischio, monitorare la situazione, effettuare tamponi in tutte le zone a rischio e presidiare il territorio. Vigilanza al massimo e tolleranza zero. La priorità del governo deve essere quella di tutelare la salute, non di allargare le maglie senza garantire controlli adeguati. Bisogna dare alle Regioni strumenti necessari per tutelare le comunità locali”.

Sezione: Focus / Data: Mar 21 luglio 2020 alle 17:55
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print