Ancora una nota per Tuttopotenza.com da parte di Giovanni Benedetto che questa volta punta il suo faro sulla possibilità di dedicare un settore dello stadio "Viviani" a Vinenzo Rosito grande attaccante del Potenza morto qualche mese fa Benedetto con la sua penna ci fa un bel ritratto della situazione e si chiede...ma perchè?

"Gentili amministratori della città, mi consentano di fare alcune riflessioni ad alta voce su una semplicissima richiesta fatta dal sottoscritto, insieme ad un gruppo d'amici, nel mese di gennaio all'assessora allo sport.

Riguarda la proposta di intitolare un settore del Viviani, allo scomparso Vincenzo Rosito: il calciatore più rappresentativo che per sette stagioni ha indossato la maglia del glorioso Potenza " MIRACOLO".

Sono trascorsi 53 anni da quando Rosito andò via da Potenza ( 1968 ultimo campionato di serie è davvero trascorso tanto tempo, e tante cose nel frattempo si dimenticano.

L' immagine, la figura e di ciò che Rosito ha rappresentato per il calcio potentino, no, è rimasta viva e indelebile in noi adolescenti dell'epoca.

Ricordano tutti le sue gesta, i suoi dribbling, gli assist, i gol e i momenti di felicità che ha regalato a tantissima gente durante i suoi sette anni di militanza con la maglia rossoblu.

Anche i giovani tifosi di prima e seconda generazione, che non l'hanno visto, si nutrono, tutt'ora, dei racconti tramandati dai loro nonni o genitori.

Eppure l'assessora allo sport, nata in un'epoca recente e forse priva di quella forza emotiva che c'è dentro di chi l'ha conosciuto, ci aveva dato un assenso di massima, una speranza.

A distanza di cinque mesi tutto è passato nel dimenticatoio di chi ha il compito di dare una risposta alla nostra istanza.

Noi tifosi, cittadini come gli altri, e siamo tantissimi, non possiamo fare altrimenti, non possiamo cassare dalla nostra memoria e in quella dei posteri un calciatore simbolo della storia del nostro Potenza.

Sembra che anche in questo caso, una semplice richiesta che non prevede procedure particolari, sia caduta nella trappola della burocrazia.

Non ci stancheremo, ci riproveremo, fino a trovare chi ci ascolta e condivida le nostre ragioni o quanto meno quelle avverse"

Sezione: #NoiSiamoPotenza / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 22:06
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print