Guardare un film in sala seduti accanto alle star del cinema. A Potenza è possibile. In occasione del primo giorno di riapertura dopo la chiusura forzata a causa della pandemia,  il cineteatro Don Bosco ha riaccolto i suoi spettatori occupando le poltrone con le sagome delle attrici e degli attori del presente e del passato. Da Jack Nicholson a Audrey Hepburn, da Alberto Sordi a Charlize Theron, da Paul Newman a Uma Turman, da Sofia Loren a Jhonny Depp. Una trovata originale per riempire le sedute che devono necessariamente restare vuote per mantenere il distanziamento sociale così come previsto dal decreto del governo per il contenimento del coronavirus. Il cineteatro Don Bosco è stata la prima sala cinematografica della Basilicata a riaprire e al momento è l'unica. "Abbiamo deciso di riprendere l'attività dal primo giorno utile per offrire un servizio culturale alla città - spiega Antonello Condelli, uno dei titolari - Le difficoltà ci sono e la crisi ha investito anche noi, aggravando ulteriormente su un settore già in difficoltà". Alla riapertura, ieri, c'erano una decina di persone a fronte di 600 posti, ridotti a 200 secondo le nuove disposizioni. "La struttura è grande e le spese da sostenere sono tante - continua Condelli - ma volevamo dare un segnale di ripartenza". Per tutta la settimana il costo del biglietto sarà ridotto. In programmazione I Miserabili e il film animato Sonic.

Sezione: Succede in città... / Data: Mar 16 giugno 2020 alle 20:25 / Fonte: Anna Martino per la Repubblica Napoli
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print