Domenica 8 marzo 2020, gli orologi sembrano essersi fermati.
D’improvviso ci siamo sentiti come in un brutto sogno, catapultati in una triste storia senza scampo.
D’un colpo tutto è cambiato, tutto si e’ dovuto piegare a questo nemico invisibile, il Coronavirus, persino il calcio.
Il gioco più bello del mondo è stato stoppato, come tutto del resto.
Da quel momento le attività sono state sospese e solo adesso, alcune, stanno riprendendo.
Migliaia i bambini e i ragazzi iscritti alle scuole calcio e senza allenamenti da oltre due mesi.
Il sacrificio di fermare tutto e vedere dispersa la voglia di pallone; la paura di non poter più riprendere, di veder svanire la socialità ed il senso di appartenenza raggiunto con tanta fatica.
Qualcuno però è riuscito a non farsi abbattere, a mantenere viva la voglia di sport e, nel rispetto delle norme di comportamento, ha deciso di non fermare la sua attività calcistica ma soltanto di trasferirla dal “campo” al “social”.
L’Associazione Sportiva Santa Maria Potenza ha messo a punto così una serie di iniziative pensate appositamente per i suoi ragazzi, a seguito della sospensione delle attività e dell’adozione delle misure preventive per il Coronavirus.
Sfide, giochi, disegni dedicati a tutte le categorie, dai Piccoli Amici ai Primi Calci, dai Pulcini agli Esordienti, fino ai Giovanissimi, distanti ma uniti per superare questo difficile periodo.
Una società sportiva che da trentacinque anni è presente sul territorio regionale e che ha voluto essere vicina ai suoi ragazzi e alle loro famiglie, mediante mezzi alternativi.
L’ A.S.D. SantaMariaPotenza ha cercato così di far capire loro che, nonostante le distanze imposte, gli allenatori, i tecnici e i compagni ci sono sempre e che presto si tornerà tutti insieme alla normalità.
La Società ha promosso difatti l’iniziativa “Allenamento in quarantena” a cui hanno partecipato gli allenatori delle varie categorie e alcuni tecnici del settore - preparatori atletici laureati Isef. Le categorie Esordienti (Under 13) e Giovanissimi (Under 15) hanno potuto così riprendere le gesta calcistiche in camera, in salotto o in giardino, grazie solo ad un telefonino.
È stato poi realizzato l’album di figurine calciatori Santa Maria Potenza, che ha coinvolto le categorie Piccoli Amici, Primi Calci e Pulcini del gruppo di Potenza e di Laurenzana e altresì quelle degli Esordienti e dei Giovanissimi.
Ogni atleta è stato immortalato ed è stata realizzata la sua figurina, da attaccare vicino a quelle degli altri compagni. Un’iniziativa non casuale, scelta nel ricordo di un tempo in cui il distanziamento sociale non esisteva e nella speranza di ritornare presto a riunirsi, proprio come nell’album di figurine.
Ancora, gli atleti più piccoli sono stati invitati a partecipare alla challenge “Colora il tuo allenamento”. Gli atleti della categoria dei Piccoli Amici, dei Primi Calci e dei Pulcini si sono potuti così divertire colorando lo stemma della squadra e disegnando il proprio allenamento tipo e la divisa ideale.
Certo, lo sappiamo tutti che il gioco del calcio è un’altra cosa: aggregazione, intesa, sudore, contatto fisico, abbraccio dopo un goal segnato.
Va detto però che nulla è lasciato al caso. L’iniziativa, la tenacia, la voglia di fare, il sacrificio e lo spirito di adattamento dimostrato dagli atleti e dallo staff dell’ A.S.D. SantaMariaPotenza, in questo difficile periodo, non potrà che fare da trampolino di lancio per tornare in campo ad emozionarsi e a farci emozionare.
E speriamo possa accadere al più presto.

Sezione: Succede in città... / Data: Sab 16 maggio 2020 alle 00:30 / Fonte: Agnese Forliano
Autore: Redazione TTP / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print