Dopo anni di chiusura sono incominciati i lavori di restauro della chiesa della SS Trinità di via Pretoria. Non si sa ancora quale sarà il destino dello storico edificio del Centro Storico di Potenza ma la "notizia" è l'aver cominciato a ristrutturarla.

In città si è aperto già il dibattito su cosa farne a lavori ultimati, nel frattempo è partito il restauro che permetterà alla città di recuperare, comunque, un edificio storico di Potenza. Vediamo cosa dice il "Diritto Canonico" nel caso di luoghi di preghiera in caso di profanazione, testo preso da danielarossisaviore.com. 

"In caso della profanazione: omicidi, suicidi, atti di violenza, atti ingiuriosi, usi empi di fatto rappresentano un trauma nella sacralità del luogo, ma esistono riti penitenziali specifici per riparare immediatamente l'accaduto. Fatti di sangue sono avvenuti più volte, nel corso dei secoli, all'interno delle chiese, anche di recente, come è stato per l'arcivescovo Romero, assassinato mentre celebrava la messa in San Salvador, o nella basilica di San Pietro in Vaticano, nel 1999, quando un uomo uccise con un colpo di pistola; tutto ciò però non ha comportato né l'interruzione delle funzioni, né la frequentazione del tempio.

A chi spetta decidere se una chiesa è sconsacrata? Al vescovo diocesano, sentito il consiglio presbiterale, con il consenso di chi rivendica diritti sull'edificio, per esempio di proprietà. La chiesa non perde il proprio stato di sacralità, anzi, vi si può celebrare di nuovo la messa e utilizzarla per altri scopi, a giudizio del parroco, non contrari alla santità del luogo".

In città sono molte e differenti le opinioni sull'uso futuro della struttura e, sicuramente, il dibattito sarà acceso e sentito, toccherà, comunque, alla "Chiesa" che ne è proprietaria, prendere la decisione finale. Ricordiamo che il cadavere di Elisa Claps, scomparsa il 12 settembre 1993, fu rinvenuto nel sottotetto della chiesa della Santissima Trinità il 17 marzo 2010.

Sezione: Succede in città... / Data: Mar 09 marzo 2021 alle 21:50
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print