Covid, la mappa dell'Italia a colori cambia ancora. Lombardia, Piemonte e Marche potrebbero passare dal giallo all'arancione. La Basilicata potrebbe passare in rosso. Sono queste le prime notizie che emergono dal rapporto dell'Istituto superiore di sanità che come ogni venerdì illustra la situazione epidemiologica del nostro Paese e, a seconda dei dati numerici corrispondenti agli oltre 20 parametri, dà un orientamento al governo su quali restrizioni applicare a livello regionale. Gli esperti chiedono misure urgenti e dicono che in questa fase di recrudescenza guidata dalla circolazione delle varianti è fondamentale evitare i contatti con persone che non appartengono al proprio nucleo famigliare. Vediamo perché.

In Italia si conferma per la quarta settimana consecutiva un peggioramento nel livello generale del rischio. Aumenta il numero di regioni e province autonome classificate a rischio alto (da una a cinque: Abruzzo, Lombardia, Marche, Piemonte, Umbria) mentre diminuisce il numero di quelle classificate a rischio moderato o basso. Lo rileva la bozza del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute. Dieci Regioni/PPAA hanno un Rt puntuale maggiore di 1 di cui una (Basilicata) ha un Rt con il limite inferiore superiore a 1,25, compatibile con uno scenario di tipo 3. L'Rt nazionale sfiora il valore soglia di 1, restando come la scorsa settimana a 0,99. 

Sezione: Succede in Lucania... / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 17:07 / Fonte: ilmessaggero.it
Autore: Redazione TuttoPotenza / Twitter: @tuttopotenza
Vedi letture
Print